7 sculture luminose, 7 Electrical Chairs | Architetto.info

7 sculture luminose, 7 Electrical Chairs

wpid-4603_ElectricChairBobWilson.jpg
image_pdf

Il 7 è un numero dal valore altamente simbolico: sette sono i giorni della settimana, i peccati capitali, le età dell’uomo e le decadi di Bob Wilson. Scenografo, scultore e designer, Wilson celebra i suoi 70 anni con le “7 Electrical Chairs…As you like it”, sedie elettriche in policarbonato create per Kartell. La collezione è composta di 7 creazioni di simili misure nel materiale che rappresenta il segno distintivo del brand, il policarbonato, in cui è stata inserita una luce a neon. Il titolo completo prende ispirazione dalla commedia di Shakespeare, dal celebre monologo dell’Atto II, Scena VII, sulle sette età dell’uomo.

Lo spessore della superficie trasparente non supera i 20mm, contenenti i tubi di neon; ciascun pezzo è emblema di una forma e di un “potere” differente: la luce sembra galleggiare nella plastica e crea un sofisticato e magico gioco di prospettive. Il tutto assume ancor più fascino nei classici decori del foyer del Teatro alla Scala, location che sta ospitando la presentazione della collezione e la premère de “Il ritorno di Ulisse in patria”, di Claudio Monteverdi, sceneggiata da Wilson.

Le creazioni di Bob Wilson sono spesso segnate dalla presenza della luce, ma la vera ispirazione del trasparente fu tratta, come spiega Claudio Luti, Presidente di Kartell, dall’incontro durante la scorsa edizione del Salone del Mobile, alla visione di “The  Invisibles” di Tokujin Yoshioka.

La Scala ospiterà le 7 Chairs fino al 30 settembre, durante l’intera programmazione dell’opera di Monteverdi, in seguito esse saranno vendute ed inizierà il loro viaggio per il mondo.

C.C.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
7 sculture luminose, 7 Electrical Chairs Architetto.info