A Roma si apre R.E.D.S. con relatori d'eccezione | Architetto.info

A Roma si apre R.E.D.S. con relatori d’eccezione

wpid-5065_IMGWA.jpg
image_pdf

Ha preso il via a Roma, presso la Facoltà di Architettura Valle Giulia, R.E.D.S. Rome Ecological Design Symposium, il convegno organizzato da Wolters Kluwer e promosso dal Dipartimento PDTA dell’Università La Sapienza di Roma che per due giorni vedrà un susseguirsi di relatori di fama mondiale – Andrea Branzi, Eva Castro, Nuria Diaz, Coloco (P. e M. Georgieff), Vicente Guallart, Kay Bea Jones, Kengo Kuma, Winy Maas, Willy Muller, Joao Nunes, Daniel Reiulf Ramstad, Chris Reed, Kelly Shannon, Ceyda Sungur, Moira Valeri – e di ospiti d’eccezione – Filippo Bubbico, Lorenzo Dellai, Curzio Maltese, Ignazio Marino, Paolo Perrone .

L’appuntamento è dedicato a università, professionisti, pubblica amministrazione e aziende, che avranno l’occasione di lavorare insieme per la costruzione di un futuro sostenibile. Oltre alla sessione speciale Open Taksim, il convegno si articola in quattro “open session”: Open Spaces, il potenziale degli spazi aperti (infrastrutture, paesaggi, agricoltura, drosscapes, nuovi spazi pubblici); Open Systems, gli effetti fisici dei sistemi o delle politiche a-spaziali, il progetto di processo (energia, creatività, smart cities, coesione sociale, comunicazione); Open Sources, i nuovi dispositivi progettuali per lo sviluppo (riciclo, densificazione, abbandono, zero rifiuti, cubatura zero); Open Scales, la fine dell’ossessione dell’ampliamento, la sostenibilità e la «messa a norma» energetica come programma per strumenti a-scalari di sviluppo architettonico e urbano (bellezza, sostenibilità, compensazioni, energia, rifiuti, cibo, mobilità) rapporto tra crescita e decrescita in rapporto allo sviluppo.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Roma si apre R.E.D.S. con relatori d’eccezione Architetto.info