A Milano si cercano proposte per Ripa di Porta Ticinese 83 | Architetto.info

A Milano si cercano proposte per Ripa di Porta Ticinese 83

wpid-2537_RipadiPortaTicinese.jpg
image_pdf

Milano avvia la ricerca di progetti imprenditoriali e di idee per la riqualificazione dello stabile comunale di Ripa di Porta Ticinese 83 in struttura ricettiva low cost. Questo l’obiettivo del bando promosso dall’assessore al Commercio, Attività produttive, Marketing territoriale e Turismo Franco D’Alfonso, finalizzato all’acquisizione di manifestazioni di interesse, da parte di soggetti privati e investitori, per il recupero e la valorizzazione dello storico immobile comunale sui Navigli.

“Grazie alla collaborazione con il Consiglio di Zona 6 e l’assessorato all’Urbanistica, riusciamo a mettere a disposizione della città un immobile comunale inutilizzato da anni, valorizzandolo e riqualificandolo”, ha detto l’assessore Franco D’Alfonso, che ha aggiunto: “Un primo passo per incentivare gli investitori a credere nelle potenzialità del segmento della recettività low cost, oggi in forte crescita in vista di Expo 2015”.

Lo stabile, con una superficie lorda di 2.300 mq, è privo di vincolo di destinazione. Presenti invece un vincolo storico-artistico sull’intero edificio e un vincolo ambientale per il corpo “nobile” che si affaccia sul Naviglio.  Le manifestazioni d’interesse potranno essere presentate entro le ore 12.00 del 13 settembre 2013 presso  gli uffici protocollo della Direzione centrale Sviluppo del Territorio.

Le domande dovranno contenere precise indicazioni relative alle modalità tecnologiche e costruttive utilizzate, nonché le azioni di efficientamento energetico capaci di valorizzare le caratteristiche originali dello stabile. Dovranno essere presenti espliciti riferimenti alla destinazione dell’immobile a struttura ricettiva low-cost, con particolare riguardo a profili di potenziali clienti come famiglie, studenti, ricercatori a contratto temporaneo breve, visiting professor, ecc. Necessario anche presentare un preliminare business plan in rapporto all’investimento previsto (intervento edilizio, arredo e allestimento), alla durata della concessione e alle tariffe di pernottamento applicate in linea con le medie di quelle praticate negli alberghi low cost dei Paesi europei, oltre a un crono programma attendibile e coerente con l’apertura al pubblico dello stabile in corrispondenza di Expo 2015.

Per leggere il bando completo clicca qui.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Milano si cercano proposte per Ripa di Porta Ticinese 83 Architetto.info