Calcolare il valore economico degli alberi ornamentali: i parametri | Architetto.info

Calcolare il valore economico degli alberi ornamentali: i parametri

Per calcolare il valore degli alberi bisogna comprendere quali siano gli elementi di valutazione

Parco Talon (o della Chiusa) a Casalecchio di Reno (Bologna)
Parco Talon (o della Chiusa) a Casalecchio di Reno (Bologna)
image_pdf

Calcolare il valore degli alberi ornamentali esistenti sul territorio, immaginandoli in vendita, significa porre gli alberi sullo stesso piano degli altri beni che condizionano la nostra vita, poiché spesso risulta più facile prendersi cura di qualcosa quando se ne conosce il valore monetario.
Il prezzo economico di vendita, salvo correzioni imposte dal mercato, deve partire da un valore stimato attraverso una metodologia riconosciuta e accettata dalla collettività, senza dimenticare tutti i possibili valori che gli alberi possono assumere nella nostra società.

 

Valore legato al contesto
L’ambiente, il contesto, l’ambiente, trae giovamento dalla presenza degli alberi. Zone urbane o rurali degradate, quartieri vestiti di grigio cemento, manufatti inopportuni e lingue di asfalto ossessive possono essere mascherati o colorati rendendone meno penosa sia la vista che la sopportazione.

 

Valore terapeutico
È scientificamente riconosciuto, e da tutti oramai accettato, che il verde influisce sul comportamento sociale dell’uomo, inducendo una generale sensazione di rilassamento e una considerevole riduzione dello stress. Inoltre pazienti che trascorrono il periodo di degenza in aree ospedaliere immerse nel verde possono ottenere dei notevoli benefici a livello psicologico: è recente la notizia dell’apertura, anche in Italia, di un Healing Garden (giardino terapeutico) in un ospedale pubblico, il San Carlo di Milano.
Valore legato alla storia
È importante mettere in risalto l’eventuale esistenza di legami con fatti realmente accaduti, o con personaggi che rendono vivi i libri di storia. Tutto ciò consegna all’albero valori storici, talvolta persino leggendari, che lo rendono ancora più saldamente parte integrante della nostra esistenza. Un esempio potrebbe essere presso Casa Natali (Bologna), dove il poeta Giosuè Carducci visse fra 1861 e il 1876: è ancora vivo e vegeto il celebre Melograno del Pianto Antico, “L’albero a cui tendevi la pargoletta mano, il verde melograno da’ bei vermigli fiori”.
Valore sociale
Talvolta gli alberi creano ampi spazi verdi che vengono utilizzati come punto di aggregazione sociale, in grado di favorire l’incontro e il dialogo fra le persone. Talvolta un albero può addirittura diventare più famoso della piazza o della località che lo ospita.
Ad esempio, nel piazza di San Vigilio di Marebbe (BZ) è presente un Tiglio, orgoglio dell’intero paese. Secondo la tradizione locale, dove ora vegeta questo indomito esemplare, una volta venivano svolte le sedute giudiziarie, pubbliche e all’aperto, secondo il diritto germanico. Poi nel 1505 venne costruita la sede della Giurisdizione e oggi, per tutti gli abitanti del paese, quello è il Tiglio della Giurisdizione, appunto.
Valore ambientale
Gli alberi sono esseri viventi la cui attività fisiologica permette la vita sulla Terra di tutti gli organismi aerobi. Essi hanno influenza sul clima, sulla qualità dell’aria, producendo ossigeno e depurando l’aria, contrastando, quindi, l’inquinamento atmosferico; proteggono dal freddo, dal caldo, dal vento e possono essere impiegati come barriere acustiche. Il loro apparato radicale, migliora la capacità di ritenzione idrica del terreno e limita l’erosione dei suoli causata dagli agenti atmosferici.
Valore educativo
Osservare un albero non significa solamente ammirarne la forma piuttosto che il colore delle foglie o dei fiori.
L’albero è vita e, in esso, si riflettono la cadenza lieve delle stagioni che passano e il mutare, lento ma continuo, delle forme e delle età.
Valore economico
Esperti arboricoltori di tutto il mondo hanno elaborato dei metodi e delle formule per tradurre in denaro il valore degli alberi ornamentali. Ogni metodo prende in considerazione elementi specifici di valutazione in funzione della necessità e della cultura del Paese in cui è stato elaborato. In ogni caso si tratta di stime che assumono l’attributo del “più probabile valore”, data la natura previsionale della valutazione.
I procedimenti parametrici in uso per la determinazione del valore economico degli alberi sono veramente tanti. Tutti si basano su alcuni semplici passaggi logici ovvero: individuazione di specifiche caratteristiche dell’alberatura che si ritengono importanti ai fini della valutazione economica, indicazione di una precisa scala di valori in grado di misurare dette caratteristiche, introduzione di operazioni aritmetiche adeguate in grado di mettere in relazione queste caratteristiche fra loro e, ultimo ma non ultimo, moltiplicazione dei valori ottenuti per il prezzo di acquisto di una giovane pianta in vivaio.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Calcolare il valore economico degli alberi ornamentali: i parametri Architetto.info