I Padiglioni di Expo Milano 2015 in anteprima grazie alla realta' aumentata | Architetto.info

I Padiglioni di Expo Milano 2015 in anteprima grazie alla realta’ aumentata

A MADE expo 2015, Fondazione Promozione Acciaio propone in anteprima al pubblico alcuni tra i piu' significativi progetti dell'Expo 2015

wpid-3006_PadiglioneGermaniaExpo.jpg
image_pdf

In occasione di MADE expo, dal 18 al 21 marzo a Fiera Milano Rho, presso il Padiglione 1 Stand G27/H28, Fondazione Promozione Acciaio proporrà al pubblico di visionare in anteprima alcuni tra i più significativi progetti dell’Expo 2015, entrando nello sviluppo di ogni realizzazione grazie alla tecnologia dell’augmented reality.

Steel Feeds Innovation” è il tema scelto da Fondazione Promozione Acciaio che ha riunito, per la prima volta in un unico spazio espositivo, 19 realtà aziendali della filiera delle costruzioni in acciaio.

Le scelte compiute dai protagonisti della progettazione di Expo 2015 hanno confermato che i vantaggi dell’acciaio sono ormai divenuti irrinunciabili quando si desidera creare forme originali e architetture complesse rispettando vincoli ferrei in tema di sicurezza, sostenibilità, velocità costruttiva e riuso. Ecco che per Expo Milano 2015 numerosi progetti stanno prendendo vita con coperture avveniristiche, strutture funzionali ed esteticamente d’impatto, solide ma smontabili, tutto grazie all’acciaio.

Il Padiglione degli Emirati Arabi Uniti, ad esempio, che è stato progettato per essere smontato e ricostruito a Dubai per l’Esposizione Universale del 2020. Quale materiale poteva rispondere meglio dell’acciaio a questa necessità?

Possiamo ancora parlare del Padiglione della Germania che, con i suoi 4.933 mq di superficie, si presenta come uno dei lotti di massime dimensioni all’interno del Sito Espositivo, con parti della membrana di copertura che arrivano fino a 15,3 m di altezza. Oltre che per le grandi altezze e luci, raggiunte con l’uso dell’acciaio, i progettisti hanno proposto una struttura temporanea che al temine della manifestazione verrà smantellata con il minor impatto ambientale possibile; una strategia che ha previsto l’impiego dell’acciaio il quale, grazie alle sue doti intrinseche, è perfettamente in linea con i principi della sostenibilità: esame critico, consumo e riutilizzo.

Per finire un cenno al Padiglione dell’Argentina, per il quale l’intero processo di realizzazione è volto a ridurre al minimo la produzione di resti e detriti durante la costruzione, il montaggio e lo smontaggio. Poiché il Padiglione troverà nuova vita in un’area di Buenos Aires, grazie al ricorso alla carpenteria metallica.

Copyright © - Riproduzione riservata
I Padiglioni di Expo Milano 2015 in anteprima grazie alla realta’ aumentata Architetto.info