Itinerari di architettura milanese: "L'architettura moderna come descrizione della citta'" | Architetto.info

Itinerari di architettura milanese: “L’architettura moderna come descrizione della citta’”

wpid-2521_Itineraridiarchitetturamilanese.jpg
image_pdf

Giunti alla decima edizione, gli itinerari di architettura dell’Ordine degli architetti della Provincia di Milano, a cura della sua Fondazione, sono uno strumento per conoscere l’anima della città attraverso le sue più rilevanti espressioni del Novecento.

Il prossimo appuntamento è sabato 15 giugno 2013, con ritrovo presso la sede dell’Ordine in via Solferino 17 alle ore 9.30 e replica alle 14.30. Ecco quali sono i quattro itinerari previsti. “Abitare_muoversi_produrre, strutture e forma nell’architettura milanese contemporanea”, a cura di Giulio Barazzetta e Martina Landsberger, illustra quattro opere per ognuno dei temi individuati: abitare, muoversi e produrre, ponendo l’attenzione sul rapporto costruzione/forma nella relazione che lega l’idea alla realizzazione, osservando in particolar modo il rapporto fra forma costruita e struttura portante piuttosto che tecnica e procedimento della costruzione fissati nell’architettura.

“Dall’idea della città alla città costruita: l’area di Garibaldi-Repubblica”, a cura di Patrizio Antonio Cimino e Simona Rosato, ha l’obiettivo di restituire un quadro, seppure sintetico, del processo di trasformazione di questa porzione così significativa di città, non solo attraverso la descrizione di quelli che sono i nuovi interventi nell’area, emblemi della nuova immagine globalizzata della città, ma anche quali sono stati i passaggi che hanno portato a concretizzare tale idea, a partire dalla stretta correlazione con le infrastrutture che l’ha contraddistinta, passando per le previsioni dei piani regolatori e approfondendo il legame con le architetture che hanno caratterizzato “l’idea di città” e che disegnano oggi la “città costruita”.

La casa popolare”, a cura di Marco Lucchini, ricostruisce le vicende dell’edilizia residenziale pubblica milanese cui si intrecciano problematiche complesse, implicazioni ideologiche e aspetti morfologici e tipologici propri dell’architettura residenziale.

Infine, “Arte e architettura”, a cura di Claudio Camponogara e Elisabetta Dulbecco, è un breve itinerario che mostra, da una parte, alcune collaborazioni tra architetti e pittori o scultori, dove l’architetto “regala” la facciata all’artista, dall’altra la realizzazione di edifici in cui la struttura stessa costituisce una forma artistica.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Itinerari di architettura milanese: “L’architettura moderna come descrizione della citta’” Architetto.info