Cia' ch'el fem - Works of heart, made by hands | Architetto.info

Cia’ ch’el fem – Works of heart, made by hands

wpid-4274_a.jpg
image_pdf

Dalla collaborazione tra Naba (Nuova Accademia di Belle Arti Milano), Bosch Elettroutensili e Zanotta nasce la sperimentazione didattica “Cià ch’el fèm – Works of heart, made by hands”, promosso da in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano 2012.

Come suggerisce il nome, espressione milanese che letteralmente si può tradurre con “Dài, che lo facciamo”, il progetto è innovativo e visionario, ma al tempo stesso estremamente concreto: un omaggio alla grande tradizione milanese e italiana del design e un invito all’azione. Ma “Cià ch’el fèm!” anche come diceva il grande designer Achille Castiglioni, coniugando una immensa creatività e un approccio libero, ironico e innovativo al progetto, con una costante ricerca e sperimentazione sui materiali e le tecniche costruttive.

Al progetto partecipa un gruppo di studenti del Biennio Specialistico in Design di Naba che hanno l’opportunità di confrontarsi con un’esperienza progettuale completa, affrontando in prima persona tutte le fasi attraverso cui un concept prende forma: un percorso in cui l’idea, prima tradotta in segno grafico, diventa poi materia, da plasmare e trasformare con le proprie mani, andando ad esplorarne concretamente vincoli e potenzialità.

Gli studenti, sotto la guida degli architetti e designer Marco Ferreri e Alessandro Guerriero, lavoreranno a una prima fase di elaborazione dei progetti, seguita dalla realizzazione dei prototipi degli elementi e complementi d’arredo ideati, che verranno prodotti presso i laboratori dell’Accademia, utilizzando gli elettroutensili messi a disposizione da Bosch.

I prototipi che verranno realizzati saranno “Works of heart, made by hands”, oggetti prodotti manualmente e nati da un percorso ricco di significati, costruito sulla passione, come amore per il design e per la sperimentazione. L’approccio concreto alla lavorazione dei materiali, in una riscoperta dell’artigianalità come strumento di profonda conoscenza delle dinamiche progettuali, rappresenta per i giovani creativi un momento importante di formazione con cui confrontarsi.

Durante il periodo del Salone del Mobile, i prototipi verranno esposti presso lo Zanotta Shop Milano di Piazza del Tricolore. I visitatori voteranno il progetto migliore e potranno sottoscrivere la propria donazione a favore di Fondazione Doppia Difesa, onlus impegnata nel sostegno alle vittime di discriminazioni, violenze e abusi, soprattutto donne e bambini.

O.O.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Cia’ ch’el fem – Works of heart, made by hands Architetto.info