‘Designing the future 2014': i vincitori del concorso internazionale | Architetto.info

‘Designing the future 2014′: i vincitori del concorso internazionale

wpid-4401_aa.jpg
image_pdf

Il concorso internazionale “Designing the future 2014” ha i suoi vincitori. Organizzato da Marlegno, azienda di Bolgare (Bergamo) specializzata nella realizzazione di edifici prefabbricati in legno, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bergamo, il concorso si rivolgeva a laureati, architetti, ingegneri e designer.

Tra le 343 squadre iscritte e i circa 1.000 designer da tutto il mondo che hanno inviato i propri elaborati, la giuria ha scelto i 3 vincitori del concorso internazionale ‘Progettare il futuro’. Il vincitore del primo premio è Paolo Russo dall’Italia, seguito Marc Benjamin Drews dalla Germania e Stefano Taglialatela con Domenico Silvestro dall’Italia, che si aono aggiudicati – rispettivamente – il secondo e terzo posto.

Il progetto di Paolo Russo parte da una rielaborazione di un’architettura legata al contesto socio-culturale sardo. La proposta analizza una tipica architettura sarda “stazzo gallurese”, del quale reinterpreta una serie di elementi che compongono l’edificio (forma, materiali, spazi).

Marc Benjamin Drews si è aggiudicato il secondo premio con un’idea case prefabbricate in legno del futuro intese come costruzioni semplice ma solide, prive di qualsiasi elemento sintetico. Il progetto Il progetto di Stefano Taglialatela e Domenico Silvestro nasce da uno studio del o contesto culturale a cui appartengono: la città di Napoli. In particolare, il riferimento è al modello della casa della città romana di Pompei, dalla quale può nascere la qualità dello spazio contemporaneo.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
‘Designing the future 2014′: i vincitori del concorso internazionale Architetto.info