4° Festival Internazionale delle Città a Bologna | Architetto.info

4° Festival Internazionale delle Città a Bologna

wpid-1107_urbania.jpg
image_pdf

Urbania, il festival dell’urbanistica di Bologna vuole esplorare insieme ad alcuni protagonisti internazionali dell’architettura, dell’economia, dell’amministrazione pubblica, dell’arte e della letteratura, temi come la necessità di affrontare la crisi ecologica attraverso gli strumenti della progettazione e della pianificazione urbana, le emergenze finanziarie e la casa, l’architettura residenziale a basso costo, le problematiche connesse al consumo del suolo e alle risorse limitate. Sono questioni importanti, “l’inferno e il paradiso” della vita nelle città, come recita il tema dell’edizione. Alla nuova edizione di Urbania collabora Abitare, la rivista di architettura e design diretta da Stefano Boeri,  in qualità di media partner e per la direzione artistica.

Il festival nasce come luogo di scambio e interazione inedita tra decision makers e cittadini. Per affrontare le sfide della complessità delle città occorre quindi un dialogo franco tra i quattro attori principali:

  • la classe politica, cui è demandato il compito di assumere una visione a medio e lungo termine, nonché mediare tra istanze a volte contrastanti;
  • i tecnici, urbanisti, architetti, esperti di mobilità urbana, impegnati in compiti sempre più complessi e interdisciplinari;
  • gli intellettuali, che captano spinte e tensioni della società, le analizzano, le amplificano, le esaminano sotto nuova luce, le rendono esplicite;
  • i cittadini, sempre più coinvolti e consapevoli, direttamente o attraverso associazioni e comitati di quartiere, cui spetta il compito di portare stimoli ed esigenze dall’interno della comunità, ma anche quello di verificare l’effettiva realizzazione degli obiettivi.

Questi protagonisti si incontreranno a Bologna e interagiranno in varie forme: incontri, seminari, dibattiti.

Ad Urbania – che si terrà presso la Salaborsa in Piazza Nettuno 3 – gli incontri saranno sempre aperti al pubblico e gratuiti. Ciò risponde alla precisa scelta di attirare il maggior numero possibile di spettatori al Festival e sottolineare, anche a livello di comunicazione, che il tema del presente e del futuro delle città è necessariamente pubblico, partecipato, aperto alla cittadinanza senza esclusioni. Tre giorni intensi e proficui, per capire meglio insieme in quali città abiteremo nei prossimi anni.

Tra gli eventi collaterali di Urbania, si segnala il programma di visite guidate curato dall’ Ordine degli Architetti di Bologna e Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna:
Bologna, Architettura e Periferia.
Partenza navetta gratuita: Piazza Nettuno ore 12.00
Durata: due ore
Iscrizione: al welcome desk di Urbania durante il Festival o scrivendo a [email protected], indicando nome e cognome e un recapito telefonico.

I percorsi:
Giovedì 29: Chiesa e Quartiere
Venerdì 30: Verticale vs Orizzontale
Sabato 31: Un Cannocchiale sulla Città.

Il programma del Festival sarà a breve aggiornato sul sito ufficiale

Copyright © - Riproduzione riservata
4° Festival Internazionale delle Città a Bologna Architetto.info