Al Cersaie 2016 spazio ai giovani architetti italiani | Architetto.info

Al Cersaie 2016 spazio ai giovani architetti italiani

L’incontro "Forum: Italia.Architetti4.0” al Cersaie 2016 affronterà il tema della professione architetto dal punto di vista della nuova generazione. Tra gli ospiti, diverserighestudio, Tamassociati e Labics

cersaie 2016
image_pdf

Nell’ambito del programma culturale di Cersaie (26-30 settembre 2016) “costruire, abitare, pensare”, giunto all’ottava edizione, si svolge giovedì 29 settembre la conferenza dal titolo “Forum: Italia.Architetti4.0”. Tema del confronto è cercare di capire cosa significhi essere oggi un giovane architetto che opera in Italia. L’appuntamento è fissato alle 10 presso la Galleria dell’Architettura (Gall. 21/22), all’interno del quartiere fieristico.

La professione architetto svolta dalla generazione dei più giovani sarà l’argomento al centro della conversazione a più voci moderata dall’architetto Pierluigi Mutti, alla quale partecipa anche lo storico dell’Architettura Fulvio Irace. Il Forum di quest’anno è la naturale evoluzione di quello che si è svolto nel 2014 a Cersaie che coinvolse i giovani architetti italiani che avevano scelto di intraprendere invece la professione all’estero.

Saranno presenti in sala Diverserighestudio, i Labics e lo Studio TAMassociati, tutti studi di architettura giunti alla notorietà recentemente.

Diverserighestudio è stato fondato dagli architetti Nicola Raimondi, Simone Gheduzzi e Gabriele Sorichetti nel 2003 e ha sede a Bologna. Lo scopo della loro ricerca multidisciplinare è quello di dare una forma alla relazione tra diversi saperi che creano un dialogo continuo tra la teoria e la pratica architettonica. La composizione architettonica è nella loro concezione una relazione dinamica tra la funzione e l’estetica (leggi l’intervista).

Labics è uno studio di architettura con sede a Roma che si dedica alla progettazione architettonica e urbana. Fondato nel 2002 da Maria Claudia Clemente e Francesco Isidori, Labics produce progetti di diverse scale, dai piccoli disegni interni ai grandi masterplan urbani. Il nome dello studio – Labics – esprime il concetto di un laboratorio, un banco di prova per le idee avanzate. La ricerca teorica e le sue applicazioni pratiche costituiscono parte integrante dell’attività progettuale di Labics.

Studio TAMassociati è uno studio professionale attivo nel campo dell’architettura sostenibile, dell’urbanistica, della progettazione del paesaggio, dei processi di partecipazione, della progettazione grafica e della comunicazione sociale. Lo studio è composto da un team italiano di architetti con sede a Venezia, fondato nel 1996. E’ noto in tutto il mondo per le opere sanitarie effettuate nel continente africano. Numerosi i premi al loro attivo, la loro filosofia è il “prendersi cura” come risposta alla crescita illimitata e allo sfruttamento con la precisa volontà di progettare nel rispetto verso gli esseri umani e l’ambiente.

Leggi anche: Giovani architetti: ok, ma giovani fino a quando?

Copyright © - Riproduzione riservata
Al Cersaie 2016 spazio ai giovani architetti italiani Architetto.info