BAU 2009: il ruolo portante del legno come materiale da costruzione | Architetto.info

BAU 2009: il ruolo portante del legno come materiale da costruzione

wpid-bau_09.jpg
image_pdf

Rivolto a progettisti, architetti e ingegneri  di livello nazionale ed internazionale, BAU presenta architetture, materiali e sistemi per l’edilizia industriale e commerciale, l’edilizia residenziale e l’arredamento interno. Organizzato da Messe München GmbH, presso il nuovo Centro Fieristico di  Monaco di Baviera, si tiene  dal 12 al 17 gennaio 2009. Ogni due anni riunisce i leader del settore in un’esposizione unica attestandosi come evento principale dell’industria edilizia europea. La scorsa edizione  ha registrato la presenza di 2.043 espositori di 40 paesi e di 209.048 visitatori del settore di 145 paesi. Al Salone sono attesi circa 1.800 espositori di una quarantina di Paesi nonché oltre 20.000 visitatori provenienti da circa 140 Paesi. Il Salone presenta architettura, sistemi e materiali per l’edilizia industriale, di oggetti ed abitativa, nonché per l’allestimento di interni.

Gli operatori in visita al Salone troveranno il tema del legno come materiale da costruzione in ben sei padiglioni. Il padiglione B5 è dedicato al legno da costruzione, all’architettura d’interni e alla materia legno. Gli spazi espositivi C3, C4 e B4 accolgono l’intero spettro delle proposte per finestre e porte in legno. Il tema dei pavimenti in parquet si concentra nel padiglione B6. Ed infine nel padiglione A3 saranno esposti i materiali da costruzione per il tetto compresi i lucernari. 

Il punto chiave nel settore della ricerca del legno sarà la presentazione dei progetti promossi dal Ministero bavarese per l’economia sotto il titolo “L’edilizia in legno del futuro” (www.holzbauderzukunft.de). I partner della ricerca dell’Università tecnica di Monaco, dell’Istituto universitario di Rosenheim e dell’ift (Istituto per la tecnica delle finestre) porteranno a BAU 2009 in collaborazione con l’ISP di Rosenheim, la Società tedesca per la ricerca del legno (Deutsche Gesellschaft für Holzforschung, DGfH) e le associazioni dell’industria del legno i risultati di 20 progetti sui gruppi tematici “Protezione da incendi”, “Facciate”, “Energia”, “Clima e tecnica degli impianti”, “Nuovi elementi per l’edilizia, nuovi materiali”. In questi progetti l’obiettivo è quello di scoprire le potenzialità non ancora utilizzate del legno come materiale da costruzione. Alte cataste di legna faranno da sfondo alla presentazione dei progetti nel padiglione C3.
Fra gli espositori del settore del legno come materiale da costruzione presenti a BAU 2009 ci sarà Pfleiderer AG, uno dei produttori leader mondiali di materiali in legno.
“Da quando temi come l’energia, la sostenibilità e l’ecologia sono diventati sempre più importanti anche nell’ambito dell’edilizia, il legno va conoscendo una fase di espansione come materiale da costruzione”, spiega il direttore dell’Ufficio Progettazione Markus Geisenberger. La conseguenza è che: “La domanda di partecipazione degli espositori di questo segmento è talmente alta che dobbiamo fare molti sforzi per riuscire ad accontentare tutte le richieste. BAU presenterà tutti gli aspetti dell’utilizzo del legno nell’edilizia“.

L’offerta di BAU 2009 è articolata in base ai materiali di costruzione nonché alle aree dei prodotti e tematiche ed integrata da numerosi  eventi del programma collaterale di alto livello. Argomenti innovativi come facciate intelligenti, edilizia ad alta efficienza energetica, ristrutturazione edilizia, gestione degli edifici nonché funzionalità e design avranno un ruolo importante in tutte le aree espositive.

Copyright © - Riproduzione riservata
BAU 2009: il ruolo portante del legno come materiale da costruzione Architetto.info