Boeri e Agnoletto portano Casabosco alla Triennale di Milano | Architetto.info

Boeri e Agnoletto portano Casabosco alla Triennale di Milano

wpid-1521_casabosco.jpg
image_pdf

Si tratta di Casabosco, un’idea interessante ed originale proposta dagli architetti Stefano Boeri e Camillo Agnoletto, che loro riassumono così:

“Abbiamo immaginato una casa che possa essere realizzata in tempi brevi e a basso costo. Una casa che risponda davvero alla grande domanda di edilizia sociale in affitto. Una casa fatta di moduli di legno assemblati, in modo da essere progettata e montata insieme a chi la abiterà. Una casa che si unisce ad altre case simili per realizzare delle piccole comunità di cittadini. Un sistema di case che può trovar spazio negli interstizi della città costruita, evitando di costruire ghetti di emarginazione e di occupare parti di terreno agricolo. Case per studenti, giovani coppie, persone che oggi vivono il disagio abitativo. Case di legno che alimentino la grande filiera produttiva italiana e favoriscano la forestazione e la coltivazione produttiva del legno da taglio. Una casa ecologica e totalmente riciclabile, che nasce dai nostri boschi e ai nostri boschi ritorna.”

Per discutere di questa proposta, mercoledì 17 febbraio alle 10.00 in Triennale (Sala Triennale Lab, via Alemagna 6 a Milano) un gruppo di persone di diversa estrazione – tra gli altri l’assessore allo sviluppo del territorio Carlo Masseroli, il presidente di Assimpredil Claudio De Albertis, l’anima della Casa della Carità don Virginio Colmegna, l’ideatore di Arcipelago Milano Luca Beltrami Gadola – daranno luogo a uno scambio di idee pubblico.

 In allegato il programma dell’incontro

Copyright © - Riproduzione riservata
Boeri e Agnoletto portano Casabosco alla Triennale di Milano Architetto.info