Celebrate Harry Bertoia | Architetto.info

Celebrate Harry Bertoia

Al Salone del Mobile 2015 si celebra il centenario dell'eclettico designer Harry Bertoia con una mostra curata dallo studio Oma di Rem Koolhaas

wpid-3786_harrybertoia.jpg
image_pdf

Knoll celebra il centenario della nascita di Harry Bertoia con la mostra “Celebrate Harry Bertoia”  dal 14 al 19 aprile, in occasione del Salone Internazionale del Mobile, presso lo showroom di Milano.  Un allestimento curato da Oma per presentare per la prima volta al pubblico, oltre alla collezione di sedute famose in tutto il mondo disegnate per Knoll, anche sculture, gioielli e disegni firmati dall’eclettico artista nato esattamente cent’anni fa, il 10 marzo 1915 a  San Lorenzo di Arzene, vicino a Pordenone, in Italia.

Harry Bertoia

Una importante sezione della mostra è dedicata alla progettazione della celebre Diamond Chair, che Bertoia definisce come “una vera e propria scultura fatta d’aria e di acciaio” che gioca sul contrasto dato da robustezza e linee leggere. Florence e Hans Knoll in stretta collaborazione con l’artista creano così la collezione di sedute “ispirata da una fonte interiore” con il giusto equilibrio tra arte e industria, funzione ed estetica.

Diamond Chair

La celebrazione del centenario non è solo l’occasione per rendere omaggio a un grande artista, ma è soprattutto l’opportunità per scoprire la natura multiforme delle sue opere. Progettista eclettico, spazia dai disegni alla scultura, dalle incisioni ai gioielli per arrivare alla musica con le sue “sculture sonore”. Discipline diverse, approcciate con spirito di sperimentazione nelle tecniche e nelle metodologie costruttive, con una personale visione dell’arte come opera riproducibile e seriale, spirito delle tecnologie del tempo e, per tanto, indissolubile per approccio e finalità del design.

Il progetto espositivo seguito da Oma, studio co-fondato dall’architetto olandese Rem Koolhaas, interpreta le diverse  realizzazioni della vasta produzione di Bertoia che, ispirato dalla natura, esplora lo spazio e ne interpreta la sua funzionalità e materialità.

Un vero e proprio percorso sensoriale che approfondisce il lavoro dell’artista italo-americano e trasforma il centenario della sua nascita da recupero della memoria del passato in un’occasione per guardare avanti, in positivo, con occhi attenti a nuove mete, consapevoli che l’arte spesso è in grado di vedere di più e oltre.

Copyright © - Riproduzione riservata
Celebrate Harry Bertoia Architetto.info