I MUSEI DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO PER LO STUDIO E LA TUTELA DEI CENTRI STORICI E DEL PAESAGGIO Sala Baronale del Castello Orsini, Castel Madama (RM) | Architetto.info

I MUSEI DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO PER LO STUDIO E LA TUTELA DEI CENTRI STORICI E DEL PAESAGGIO Sala Baronale del Castello Orsini, Castel Madama (RM)

wpid-madama.jpg
image_pdf

I MUSEI DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO PER LO STUDIO E LA TUTELA DEI CENTRI STORICI E DEL PAESAGGIO

Convegno di Studi 24-25 novembre 2005
Sala Baronale del Castello Orsini, Castel Madama (RM)
Sede del Polo di Ricerca e Alta Formazione della Facoltà di Architettura “Valle Giulia”

A seguito di una recente convenzione tra il Comune di Castel Madama e la Facoltà di Architettura “Valle Giulia” dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, si è costituito nel Castello Orsini di Castel Madama un centro di Studi universitari e di documentazione sui centri storici, con particolare riferimento agli insediamenti della Provincia di Roma. In questo prestigioso contesto e con il patrocinio della Regione Lazio, dell’Assessorato alle
Politiche Culturali, della comunicazione e dei sistemi informativi della Provincia di Roma, della IX Comunità Montana del Lazio e dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia, verrà inaugurato il progetto “Architettura in Provincia”. Il progetto, curato da Enrico Guidoni e dall’Associazione “Storia della Città”, sarà finalizzato allo studio, alla salvaguardia e alla valorizzazione del patrimonio storico,
monumentale e ambientale.
Il primo evento previsto per il Progetto è un convegno di studi dal titolo I musei della città e del territorio per lo studio e la tutela dei centri storici e del paesaggio che si terrà nella Sala Baronale del Castello Orsini di Castel Madama, i giorni 24-25 novembre del 2005. Facendo seguito agli incontri
di studio sulla Tuscia svoltisi nel 2001 a Vetralla, nel 2002, 2003 e 2004 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia” dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, e dedicati ai Regolamenti per l’ornato, al Paesaggio storico e ai Parchi suburbani, il Convegno sarà incentrato sulle nuove prospettive conoscitive e didattiche, nell’ottica di una stretta collaborazione tra ricerca e organi istituzionali.
Il convegno è diviso in tre sessioni: la prima nel giorno 24 dal titolo Un progetto per i centri storici della provincia di Roma sarà dedicata ai saluti delle autorità istituzionali e ad illustrare il progetto “Architettura in Provincia” articolandone i contenuti scientifici. Nella seconda sessione, Esperienze di ricerca e progetti museali, prevista per il pomeriggio del 24, saranno presentati esempi significativi di Musei della Città e del Territorio qui proposti come necessario luogo d’incontro e di sintesi tra la ricerca universitaria e le concrete esigenze di conoscenza e di tutela diffusa del
patrimonio storico-ambientale. Nel pomeriggio del 24 è previsto un dibattito al quale sono stati invitati ad intervenire, oltre ai relatori, i Sindaci ed i Direttori dei Musei dei Comuni della Provincia di Roma.
La giornata del 25 sarà interamente dedicata alla sessione locale del convegno di studi, il cui titolo L’archivio, il nuovo polo museale e il patrimonio storico di Castelmadama: un progetto integrato illustra significativamente il valore aggiunto che può assumere la istituzione di un Museo della Città e del Territorio per un piccolo Comune.
Il Museo della città e del Territorio è una originale iniziativa scientifica e culturale ormai consolidata, avviata nel 1991 con due mostre allestite presso a Facoltà di architettura dell’Università di Roma “La Sapienza”, ampiamente pubblicizzate in campo nazionale e regionale, è stata successivamente sperimentata a Vetralla (Viterbo) – sede del Museo e della Casa Museo -. Erede della tradizione ormai superata dei Musei della città sorti da tempo in molte capitali europee, questo nuovo tipo museale unisce alla storia di ciascun insediamento quella del relativo ambito territoriale, documentando l’edilizia, l’urbanistica, l’ambiente naturale, il paesaggio, i mestieri artigiani, l’archeologia e l’arte. Curata da Enrico Guidoni (Università degli studi di Roma “La
Sapienza”) ed Elisabetta De Minicis (Università della Tuscia), con il sostegno delle Associazioni Storia della Città e Vetralla città d’arte, questa esperienza ormai collaudata è stata ampiamente diffusa attraverso le omonime collane degli editori Kappa di Roma e Davide Ghaleb di Vetralla.

 Scarica la locandina ed il programma in formato PDF

Copyright © - Riproduzione riservata
I MUSEI DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO PER LO STUDIO E LA TUTELA DEI CENTRI STORICI E DEL PAESAGGIO Sala Baronale del Castello Orsini, Castel Madama (RM) Architetto.info