Il futuro della riqualificazione in un ciclo di convegni a Rovereto | Architetto.info

Il futuro della riqualificazione in un ciclo di convegni a Rovereto

wpid-3428_progettomanifattura.jpg
image_pdf

Progetto Manifattura, l’ex manifattura tabacchi di Rovereto riqualificata e trasformata in ‘hub della green economy‘ ospiterà nelle prossime settimane cinque convegni per riflettere sul futuro della riqualificazione sostenibile. L’iniziativa è organizzata da Macro Design Studio, realtà che si rivolge a sviluppatori, progettisti e imprese di costruzioni per offrire supporto in materia di sostenibilità energetico-ambientale. “L’Italia può essere una provincia leader nel settore della sostenibilità e valorizzazione: per questo abbiamo deciso di ideare questo ciclo di convegni specialistici sul tema, con un approccio fortemente votato all’operatività”, spiega l’arch. Paola Moschini di Macro Design Studio.

Il ciclo punta a offrire ai professionisti spunti di riflessione e momenti di confronto tecnico tra esperti del settore della riqualificazione green e nella conservazione delle risorse e delle energie, nello sviluppo sostenibile e nella qualità dell’abitare, unici possibili assi portanti di una necessaria ripartenza del settore edile. “Un mercato che richiede nuove specializzazioni, tecnologie e saperi”, commenta Gianluca Salvatori, presidente di Progetto Manifattura e ideatore di Rebuild, evento dedicato al tema della riqualificazione. “Un tema che necessita formazione adeguata ed aggiornamento costante, vista la fluida evoluzione della materia”.

Nel primo incontro, in programma il 26 marzo 2014, verrà affrontato il tema del risanamento del patrimonio edilizio, “vera grande sfida oggi per il rilancio economico e il risparmio energetico del settore delle costruzioni”, come spiega Moschini. Si parlerà poi di certificazioni per la sostenibilità in edilizia (16 aprile 2014), facendo chiarezza sullo stato dell’arte dei protocolli più diffusi a livello nazionale e mondiale. Nel terzo incontro (14 maggio) si analizzerà l’involucro la cui rilevanza è centrale oggi nel tema architettonico, sia come durabilità e estetica ma soprattutto come scambio energetico tra interno ed esterno. Nel quarto incontro (28 maggio) invece si affronterà il tema delle costruzioni in legno e della certificazione Arca, analizzando i vantaggi che questo nuovo strumento è in grado di offrire agli edifici in legno. Infine, l’incontro del 18 giugno sarà dedicato alle valutazioni Lca (Life Cycle Assessment, l’analisi del ciclo di vita), ed Epd (Environmental Product Declaration, dichiarazione ambientale di prodotto), “con l’obiettivo di descrivere l’applicabilità di queste analisi e l’importanza delle etichette ambientali nel settore delle costruzioni”, continua l’architetto.

I posti disponibili sono limitati. E’ stato chiesto il riconoscimento al Consiglio nazionale degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori (Cnappc) di 20 crediti formativi durante le 5 giornate, 4 crediti per ciascun convegno. Per maggiori informazioni, visitare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il futuro della riqualificazione in un ciclo di convegni a Rovereto Architetto.info