Kraftwerk - Retrospective 1 2 3 4 5 6 7 8 | Architetto.info

Kraftwerk – Retrospective 1 2 3 4 5 6 7 8

wpid-2673_.jpg
image_pdf

Tra live performance, arte, sperimentazione audiovisuale, happening e storia dei linguaggi artistici (non solo musicale), l’evento che si terrà al MoMa di New York la prossima settimana si preannuncia come un’esperienza indimenticabile, almeno per i fortunati che sono riusciti ad aggiudicarsi uno dei biglietti, tutti esauriti in poche ore.

Kraftwerk – Retrospective 1 2 3 4 5 6 7 8 vedrà la band tedesca, pioniera dell’elettronica e di un linguaggio artistico basato sulla fusione tra immagini e suono (sintetico), eseguire ogni sera per intero uno dei loro album storici, da Autobahn (1974) a Tour de France (2003). Uno show che sarà accompagnato da visualizzazioni in 3D dei paesaggi sonori, sulla scia delle ultime sperimentazioni tridimensionali realizzate a Monaco lo scorso ottobre.

I Kraftwerk, che negli ultimi anni sono stati celebrati anche dal circuito artistico tradizionale (la Biennale di Venezia ha ospitato una loro prestigiosa performance nel 2005), hanno un’importanza capitale nell’immaginario culturale della seconda metà del secolo scorso. Ogni loro album, dall’imprinting sonoro al concept grafico, ha anticipato in modo rivoluzionario il percorso attraverso la definizione dell’uomo-macchina (The Man Machine, il celebre album che vedeva in copertina dei loro alias sintetici, è del 1978).

Fondato a Düsseldorf da Ralf Hütter and Florian Schneider, il gruppo ha anticipato di decenni la progressiva fusione tra le abitudini quotidiane degli esseri umani e la tecnologia; un art-concept in grado di aprire le precedenti sperimentazioni “concrete” al panorama globale della musica popolare, in un processo fecondo che li ha visti persino mettere in scena le loro performance utilizzando dei manichini meccanici in scena al loro posto.

La loro influenza sull’immaginario contemporaneo non si è mai esaurita, come la retrospettiva del MoMa, tramite la rielaborazione visiva in chiave contemporanea del loro immaginario, dimostrerà pienamente.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Kraftwerk – Retrospective 1 2 3 4 5 6 7 8 Architetto.info