La nuova prevenzione incendi spiegata dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco | Architetto.info

La nuova prevenzione incendi spiegata dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco

wpid-3239_prevenzioneincendi.jpg
image_pdf

Come è noto, il dpr 1 agosto 2011, n. 151, ha “rivoluzionato” la disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi: per la prima volta, in una materia così complessa, viene concretamente incoraggiata un’impostazione fondata sul principio di proporzionalità, in base al quale gli adempimenti amministrativi vengono diversificati in relazione alla dimensione, al settore in cui opera l’impresa e all’effettiva esigenza di tutela degli interessi pubblici.

Il nuovo regolamento, recependo quanto previsto dalla legge del 30 luglio 2010, n. 122 in materia di snellimento dell’attività amministrativa, individua le attività soggette alla disciplina della prevenzione incendi e opera una sostanziale semplificazione degli adempimenti. In primo luogo, attualizza l’elenco delle attività sottoposte ai controlli di prevenzione incendi e, introducendo il principio di proporzionalità, correla le stesse a tre categorie, A, B e C, individuate in base alla gravità del rischio piuttosto che della dimensione o, comunque, del grado di complessità che contraddistingue l’attività stessa. In secondo luogo, il provvedimento individua, per ciascuna categoria, procedimenti differenziati, più semplici rispetto agli attuali procedimenti, con riguardo alle attività ricondotte alle categorie A e B.

Di tutto questo si discuterà con i massimi esperti del settore il 3 ottobre 2013 alle ore 14, presso il padiglione 10 del Made expo di Milano nel corso dell’incontro tecnico con il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco dal titolo “La nuova prevenzione incendi. Casi e questioni”, cui parteciperanno l’Ing. Francesco Notaro e l’Ing. Claudio Mastrogiuseppe, Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e coautori del “Manuale di prevenzione incendi” (clicca qui per maggiori informazioni sul volume), manuale che commenta e spiega – con esempi e casi pratici – l’interpretazione e l’applicazione operativa sia del dpr 1 agosto 2011, n 151, sia dei dm 5 agosto 2011 e 7 agosto 2012, sia delle ultime Circolari dei Vigili del Fuoco 2012 e 2013.

L’incontro tecnico con il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco fa parte dei 35 incontri ed esercitazioni organizzati nello spazio “Progettazione e Soluzioni” da Wolters Kluwer Italia in collaborazione con Logical Soft e nello spazio Growing City con Nemeton Network (clicca qui per informazioni e iscrizioni).

Copyright © - Riproduzione riservata
La nuova prevenzione incendi spiegata dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco Architetto.info