LE CORBUSIER: l'architetto e suoi libria cura di Catherine De Smet Spazio espositivo dell'Archivio Biblioteca Arte Contemporanea dal 19 marzo al 29 maggio 2005 | Architetto.info

LE CORBUSIER: l’architetto e suoi libria cura di Catherine De Smet Spazio espositivo dell’Archivio Biblioteca Arte Contemporanea dal 19 marzo al 29 maggio 2005

image_pdf

LE CORBUSIER: l’architetto e suoi libri a cura di Catherine De Smet
Spazio espositivo dell’Archivio Biblioteca Arte Contemporanea
dal 19 marzo al 29 maggio 2005
Inaugurazione 19 marzo 2005

Il 19 marzo il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato presenta una mostra dedicata all’attività grafica del famoso architetto svizzero Le Corbusier (pseudonimo di Charles Edouard Jeanneret , La Chaux-de -Fonds , Svizzera, 6 ottobre 1887 – Cap Martin , Francia, 27 agosto 1965).
Dalla sua morte nel 1965, il lavoro di ricerca su tutta l’opera di Le Corbusier ha fatto emergere le numerose sfaccettature di una lunga carriera: costruttore, urbanista, imprenditore, pubblicitario, teorico, scrittore, fotografo e infine artista. Ciononostante esiste un’altra attività rimasta meno nota, ma alla quale egli si è molto dedicato: la produzione grafica dei suoi libri , cioè il progetto editoriale, il formato, l’impaginazione, la scelta della carta e del carattere, la prefazione delle note, le appendici, la copertina.
La mostra, curata da Catherine de Smet , presenta dunque Le Corbusier come uomo di libri, autore di più di 35 testi, pubblicati tra il 1912 e il 1960, di cui ha curato il progetto editoriale nel suo complesso . L’esame di questi volumi, dal formato e dal contenuto estremamente diverso, ma sempre abbondantemente illustrati, invita a una lettura inedita del secolo scorso attraverso lo sguardo di uno dei suoi protagonisti. I libri di Le Corbusier hanno una relazione molto particolare con l’insieme della sua attività: contemporaneamente specchio, esegesi e laboratorio della sua opera di architetto e artista.
Arazzi, disegni, quadri, sculture, libri, case e piani urbanistici non sono altro, per quello che mi riguarda, che una sola ed unica manifestazione di un’armonia stimolante in seno a una nuova società delle macchine . (Le Corbusier )
L’esposizione mette in evidenza come la padronanza dei processi editoriali e delle tecniche tipografiche ha condotto progressivamente Le Corbusier ad esercitare pienamente la sua attività plastica nella concezione stessa dell’impaginazione, mettendo di fatto la sua esperienza artistica al servizio della valorizzazione della sua opera editoriale.
La struttura espositva , che combina l’approccio cronologico a quello tematico, presenta l’insieme dei titoli di Le Corbusier , altre edizioni come l’ Œuvre complète e la rivista L’Esprit nouveau , numerosi documenti originali ( maquette , schizzi e note), alcuni disegni ed inoltre una ricca documentazione fotografica, realizzata per l’occasione , attingendo ai fondi della Fondation Le Corbusier di Parigi . Sono via via sottolineati i tratti caratteristici di ciascun periodo, dagli anni ’10 agli anni ’60, arricchiti da elementi trasversali come la questione tipografica, il trattamento della sua opera artistica, il libro come oggetto plastico e la relazione con gli editori. Attraverso scelte tipografiche e scenografiche specifiche, si restituirà l’estetica dello spirito lecorbusiano .
L’evento, coprodotto con il Mart di Trento e Rovereto e il Museo d’arte moderna e contemporanea di Strasburgo, sarà accompagnato da una monografia edita da Lars Müller e curata da Catherine de Smet , storica dell’arte e autrice di numerosi articoli sulla storia e l’estetica della grafica.

ORARI : dal lunedì al venerdì 12.00-19.00; sabato, domenica e festivi 10.00-19.00; martedì chiuso.
INGRESSO LIBERO

Copyright © - Riproduzione riservata
LE CORBUSIER: l’architetto e suoi libria cura di Catherine De Smet Spazio espositivo dell’Archivio Biblioteca Arte Contemporanea dal 19 marzo al 29 maggio 2005 Architetto.info