Le sette ossessioni del design italiano | Architetto.info

Le sette ossessioni del design italiano

wpid-2611_ossessioni.jpg
image_pdf

Si terrà dal 31 maggio al 4 giugno “Designer’s Days – Percorso parigino del design”, realizzato in collaborazione con il ministero della Cultura e della comunicazione francese. Tema dell’anno: le “identités”.

All’interno dell’evento, l’Ambasciata d’Italia a Parigi ospiterà la mostra “Le sette ossessioni del Design italiano“, curata dalla Triennale di Milano. Il progetto vede coinvolti sette registi italiani, impegnati a raccontare sette momenti chiave della storia del design nazionale: Ermanno Olmi propone “I grandi semplici. Dai Paleocristiani all’attuale ricerca di archetipi”; Antonio Capuano illustra “La luce dello spirito. Lampade, raggi, realta’ immateriali, dal Barocco a oggi”; all’irriverente Pappi Corsicato la parola sul “supercomfort”. Gli altri film sono di Davide Ferrario, Daniele Luchetti, Mario Martone e Silvio Soldini.

L’apertura del racconto è affidata al maestro visionario Peter Greenaway con “Ouverture. Fiato alle trombe! 2000 anni di creatività italiana”.

I sette filmati ricompongono il racconto già progettato e realizzato in forma di installazione in occasione dell’apertura storica del Museo del Design presso la Triennale di Milano, per la curatela di Silvana Annichiarico.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Le sette ossessioni del design italiano Architetto.info