Made in Japan - L'estetica del fare | Architetto.info

Made in Japan – L’estetica del fare

wpid-2631_xjapan.jpg
image_pdf

In collaborazione con il festival di film al femminile Sguardi Altrove, la Triennale di Milano ospita la mostra collettiva “Made in Japan – L’estetica del fare”, che chiude idealmente una trilogia che ha messo al centro dell’attenzione la riflessione artistica, sociale e politica sui paesi, oggi, al centro dell’attenzione internazionale.

La terza edizione di Tasselli d’Arte – Oltre il Cinema affronta le tendenze dell’arte e della cultura nipponica con uno sguardo su artisti di nuova generazione, ma anche con antesignani della tradizione, grazie ai quali le due anime dello zen e del manga si ibridano in una suggestiva rete di rimandi tra costumi, arte, cinema, video e fotografia.

Tra i nomi degli artisti giapponesi selezionati quello di Yayoi Kusama, artista nota a livello internazionale di cui sarà presentata un’installazione “Walking Piece” del 1966, inedita per Milano e delle foto del grande Nobuyoshi Araki, per gentile concessione della Galleria Guenzani di Milano e una inedita istallazione, “Asutomorrow” della designer nipponica Kaori Shiina, “Hyouriittai”, opera fotografica di Yoshie Nishikawa, fotografa di grande sensibilità e spessore artistico a cui si aggiungono gli oggetti di Naoto Fukasawa, firma riconosciuta nel panorama del design, a livello internazionale. Tra gli italiani si segnala Eliana Lorena, già ospite nella precedente edizione Made in Africa, quest’anno con il progetto “My room”, inteso come un punto di arrivo dove depositare oggetti e pensieri creati, nel lungo attraversamento delle terre orientali.

In ricordo di Fukushima anche una selezione di video che documentano il disastro ambientale, opere fotografiche e videoistallazioni di artisti che amplieranno lo sguardo e porteranno la loro riflessione estetica sul tema dell’ambiente, in rapporto alla Natura Madre.

Per informazioni visitare il sito di Triennale Milano.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Made in Japan – L’estetica del fare Architetto.info