Michele Valori. Abitare le case | Architetto.info

Michele Valori. Abitare le case

wpid-2982_MicheleValoriAbitarelecase.jpg
image_pdf

Grande sperimentatore di edilizia residenziale, promotore di una nuova edilizia popolare, tra gli autori del nuovo Piano regolatore di Roma negli anni Sessanta: è Michele Valori, uno dei protagonisti dell’architettura italiana del secondo Novecento. A questo architetto di grande rigore, urbanista illuminato e docente, il Maxxi Architettura insieme all’Associazione Michele Valori dedica la mostra Abitare le case.

Allestita a Palazzo Zenobio in occasione dell’ultima edizione della Biennale di Architettura di Venezia, la mostra arriva nelle sale del Maxxi arricchita di 35 nuovi disegni, parte dei progetti Torre Spagnola (Matera 1954) e Progetto Ina Casa (Civita Castellana 1950) che vanno ad aggiungersi agli oltre quaranta tra disegni originali, fotografie, modelli, video interviste d’epoca e di testimonianze sul portato della sua opera.

Protagonista della mostra è l’Archivio Valori, donato nel 2006 dalla famiglia per le collezioni del Maxxi Architettura: un patrimonio di cui l’esposizione presenta una selezione di progetti e realizzazioni che documentano l’attenta ricerca dell’architetto sul tema dell’abitare nelle sue molteplici declinazioni. In mostra anche uno schermo touch screen da cui sarà possibile accedere ad altri progetti degli oltre 100 che costituiscono il patrimonio complessivo dell’Archivio Valori.

Dalle sperimentazioni di edilizia residenziale pubblica al fianco di architetti come Ludovico Quaroni e Mario Ridolfi, per la ricostruzione dopo il conflitto mondiale, fino alla travagliata definizione del nuovo piano regolatore di Roma (1955–1962), la mostra evidenzia la passione civile, il rigore metodologico e la qualità professionale dei progetti di Michele Valori sul tema dell’abitare.

Copyright © - Riproduzione riservata
Michele Valori. Abitare le case Architetto.info