Postmodernismo. Stile e Sovversione 1970 - 1990 | Architetto.info

Postmodernismo. Stile e Sovversione 1970 – 1990

wpid-2595_D.jpg
image_pdf

Dopo la mostra del 2009 ‘Cold War – La guerra fredda 1945-1970′, il Mart di Rovereto prosegue la prestigiosa collaborazione con il Victoria and Albert Museum di Londra. La mostra Postmodernismo. Stile e Sovversione 1970 – 1990, organizzata dal V&A con la curatela di Glenn Adamson e Jane Pavitt, sarà ospitata negli spazi del Mart dal 25 febbraio al 3 giugno 2012 dopo una prima esposizione a Londra chiusa a gennaio 2012.

E’ la prima retrospettiva dedicata a un tema tra i più dibattuti della cultura contemporanea: il Postmodernismo. Arte, design, architettura ma anche i mille canali della cultura popolare, il cinema, l’industria musicale, le arti visive, la grafica e la moda. Obiettivo del percorso è documentare l’evoluzione del Postmodernismo, partendo da un contesto limitato all’architettura nei primi anni Settanta e arrivando a influenzare gli altri ambiti culturali. Tra gli artisti esposti, anche l’architetto e designer Ettore Sottsass, fondatore del gruppo Memphis nel 1981, che fu pioniere del design come mezzo di critica sociale e divenne uno dei principali promotori di un’idea “alternativa” ai meccanismi industriali per le masse. Per l’appunto, “stile e sovversione”.

La mostra spazia trasversalmente tra gli stili: da Mendini alle copertine degli album di David Bowie, dal vestito disegnato da Jean-Paul Goude e Antonio Lopez per Grace Jones alle copertine delle riviste di architettura Domus e Casabella, in un flusso di rimandi, citazioni e dialogo tra le arti che rappresenta il carattere portante del postmoderno.

V.R.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Postmodernismo. Stile e Sovversione 1970 – 1990 Architetto.info