"Quale architettura per la catastrofe?", conferenza e installazione a Torino | Architetto.info

“Quale architettura per la catastrofe?”, conferenza e installazione a Torino

wpid-3110_ee.jpg
image_pdf

“Quale architettura per la catastrofe?” è il titolo della conversazione pubblica che avrà luogo giovedì 30 maggio 2013 alle ore 16.00 presso le Officine Grandi Riparazioni di Torino con l’intento di presentare al Festival Architettura in Città gli esiti del workshop “Architetture per la catastrofe”.

Il workshop, organizzato a Torino nel mese di marzo dall’associazione culturale plug_in e dalla Fondazione OAT e coordinato dal critico di architettura Emanuele Piccardo e dall’architetto Anna Rita Emili, ha portato alla realizzazione in scala 1:1 del modulo abitativo M2, progettato da altro_studio (Anna Rita Emili, Barbara Pellegrino) e realizzato dallo sponsor tecnico del workshop Gandelli House.

Interverranno alla conferenza: Emanuele Piccardo, critico di architettura e coordinatore del workshop; Anna Rita Emili, architetto, coordinatore del workshop; Emiliano Ilardi, massmediologo, Università di Cagliari; Matteo Agnoletto, architetto, Università di Bologna, Facoltà di Architettura di Cesena; Davide Marazzi, architetto, progettista della nuova Chiesa di Medolla (Mo) ; Don Davide Sighinolfi, sacerdote e committente della nuova Chiesa di Medolla (Mo). Al termine Ferdinando Gandelli e i componenti di altro_studio condurranno una visita al prototipo.

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
“Quale architettura per la catastrofe?”, conferenza e installazione a Torino Architetto.info