UrbanPromo e La Biennale di Venezia: rinnovo di un sodalizio | Architetto.info

UrbanPromo e La Biennale di Venezia: rinnovo di un sodalizio

wpid-urbanpromo_2008.jpg
image_pdf

In mostra a Venezia, dal 12 al 15 novembre 2008, scenari futuri di città e territori in trasformazione. “Anche per la quinta edizione – dichiara Stefano Stanghellini, presidente di Urbit – il nostro evento di marketing urbano e territoriale si delinea di particolare valore e interesse. I convegni in programma, i concorsi promulgati – fra cui quello proposto da INU e Ministero dell’Ambiente “Energia sostenibile nelle città” che avrà come testimonial Mario Cucinella – i relatori invitati e i progettisti premiati – tra tutti Jean Nouvel, Zaha Hadid, OBR – contribuiscono ad elevare il livello della nostra proposta culturale, che vede una coincidenza di tematiche con quelle trattate dalla 11. Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia (14 settembre – 23 novembre 2008), dedicata all’architettura oltre il costruire”.
“Urbanpromo è infatti – continua Stanghellini – un luogo dove si pensano le città e gli edifici; è un luogo in cui si prefigurano visioni di mondi migliori, condividendo con tutti gli attori che partecipano alle trasformazioni del territorio, teorie, strategie e buone pratiche attraverso le quali si aspira a raggiungere livelli apprezzabili di risparmio energetico, di rispetto per le risorse ambientali, di efficienza dei sistemi infrastrutturali, di equità sociale, insomma di qualità dell’abitare, per consentire un uso saggio del territorio, come auspica Aaron Betsky”.

Urbanpromo è momento di riflessione, di ricerca e di confronto: il mondo accademico e dei giovani universitari, ai quali sono stati dedicati due concorsi “Ideazione della linea grafica per il concorso nazionale “Il miglior piano regolatore delle città del vino” in partenariato con l’Associazione Nazionale Città del Vino e “Itinerari in trasformazione: Documenti per Urbanpromo” – quest’ultimo presieduto da Guido Guidi e in partenariato con Packard Bell – dialoga e propone nuove domande, nuovi interrogativi, nuovi quesiti alle Istituzioni, agli Enti, agli operatori pubblici e privati che intervengono sul territorio e lo modificano, lasciando spesso poco spazio a sperimentazioni, a innovazioni, a scenari futuri di qualità.
In perfetto accordo con la filosofia che muove la 11. Mostra Internazionale di Architettura, Inu e Urbit espongono pensieri, critiche e idee sull’etica dell’architettura e la qualità del paesaggio, interrogano la realtà e offrono un contributo disciplinare
importante ai problemi dell’housing sociale, ospitando le Fondazioni Bancarie e le Istituzioni che lavorano per risolvere il concreto problema dell’emergenza abitativa in Italia.

Il peculiare dualismo dell’11. Mostra Internazionale di Architettura, che naviga tra realtà e visione, tra materialità delle installazioni e immaterialità delle proiezioni cinematografiche, tra concretezza del problema abitativo in Italia e leggerezza dell’architettura oltre ogni forma costruita, si ritrova anche nei temi guida di Urbanpromo.

L’evento dell’Inu è costruito intorno alle varie anime dell’urbanistica che alterna al rigore delle leggi la leggerezza delle visioni utopiche; alla rigida fattibilità economica dei progetti di trasformazione urbana la levità delle installazioni artistiche e luminose nei progetti di marketing urbano; alla carica immaginifica dei nuovi piani strategici l’inderogabile rigore degli accordi partenariali tra pubblico e privato; alla materialità delle reti infrastrutturali e trasportistiche l’immaterialità delle reti del sapere e della comunicazione.
Questi alcuni dei temi che saranno sviluppati nelle quattro giornate di Urbanpromo, il cui programma dettagliato, ancora in via di definizione, sarà pubblicato sul sito insieme all’elenco completo dei progetti in mostra secondo le sezioni tematiche: pianificazione strategica e marketing territoriale; partenariato pubblico e privato nel real estate e nel facility management; infrastrutture e mobilità per uno sviluppo sostenibile.

“La sintonia di intenti con la Biennale di Venezia – conclude Stanghellini – renderà la quinta edizione di Urbanpromo un’importante tappa nel percorso conoscitivo dentro l’architettura, che sarà realizzato dalla 11. Mostra Internazionale di Architettura e sarà certamente la maniera migliore per celebrare il primo lustro del nostro evento”.

Per partecipare all’evento, scarica l’allegato

Copyright © - Riproduzione riservata
UrbanPromo e La Biennale di Venezia: rinnovo di un sodalizio Architetto.info