Urbanpromo Green, la città sostenibile a Venezia il 20 e 21 settembre la seconda edizione | Architetto.info

Urbanpromo Green, la città sostenibile a Venezia il 20 e 21 settembre la seconda edizione

La due giorni incentrata su sostenibilità e innovazione nelle città

image_pdf

Una due giorni incentrata sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo si tiene, il 20 e 21 settembre a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo Green, il primo dei tre eventi di Urbanpromo, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, a cui faranno seguito l’11 e il 12 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna di Torino l’ottava edizione di Urbanpromo social housing e dal 20 al 23 novembre alla Triennale di Milano la quindicesima edizione dell’evento finale, Urbanpromo Progetti per il Paese.

La due giorni veneziana di Urbanpromo Green si comporrà di 19 convegni e seminari di approfondimento a cui prenderanno parte ricercatori e docenti universitari, amministratori, responsabili e rappresentanti di aziende e di associazioni, professionisti, tutti impegnati nello studio e nell’applicazione di iniziative e nello sviluppo di esperienze, spesso originali e poco note, individuate attraverso la rete qualificata di relazioni che l’Inu e le Università possiedono in ambito nazionale, riconducibili ai temi cardine della manifestazione: Città sicure e sostenibili (ovvero la messa in sicurezza e l’efficienza energetica delle città e degli edifici), il verde infrastruttura delle città, la città e l’acqua, smart communities per smart cities (il ruolo delle innovazioni e della tecnologia nelle città) e sustainable mobility, sezione quest’ultima arricchita dalla partecipazione di Urbanpromo Green alla settimana della mobilità promossa dalla Commissione europea e curata in Italia dal Ministero dell’Ambiente.

Il 20 settembre si svolgeranno i convegni su: standard urbanistici (in un’ottica operativa con proposte di aggiornamento e revisione, in una direzione di attenzione alle criticità ambientali, del decreto interministeriale del 1968), resilienza e pianificazione urbanistica, rassegna di esperienze nell’ambito delle ciclovie nazionali con l’ambizione di costruire indirizzi di lavoro, contratti di Fiume e paesaggio del Po.

Ci saranno poi un approfondimento sul progetto Prepair che nell’area medio padana si sta sviluppando per il miglioramento della qualità dell’aria, città e sistema alimentare, analisi del rendimento del sistema di ecobonus e conto termico con indicazione di possibili miglioramenti nella normativa (in collaborazione con Enea) con un focus sulle innovazioni nei materiali utilizzati nella progettazione, riuso di spazi di uso pubblico e beni comuni, proposte per la misurazione della qualità urbana delle aree verdi e degli spazi collettivi.

Nella seconda giornata, il 21 settembre, i convegni saranno su: ruolo e presentazione di start up che operano innovando negli ambiti della sostenibilità, del sociale e dell’erogazione dei servizi urbani, gestione dei rifiuti (con particolare attenzione alla raccolta differenziata nei centri storici e al recupero di materia e di energia dal trattamento degli stessi), confronto e analisi delle normative che a più livelli riguardano il contenimento del consumo di suolo.

E ancora: focus su mobilità e turismo lenti e valorizzazione del territorio lungo il fiume Po, costruzioni e ristrutturazioni in legno con esame delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni, approfondimenti sul concetto di città – paesaggio e della serie di cambiamenti e innovazioni, tra cui quelli immateriali e di matrice tecnologica, che stanno cambiando l’urbanistica.

In programma infine il convegno UPhD Green, dedicato alla ricerche condotte nell’ambito di dottorati in linea con l’approccio di Urbanpromo Green e un focus sul nuovo Piano Regionale dei Trasporti in Veneto.

Urbanpromo Green si concluderà con la presentazione dei risultati dei diversi seminari e convegni in un’ottica di integrazione. L’obiettivo di fondo è cogliere indicazioni rilevanti per una coerente evoluzione delle normative statali e regionali e della concreta attività di pianificazione e progettazione, e quindi anche dei percorsi di formazione delle figure professionali a ciò funzionali.

Urbanpromo Green è promosso dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e dall’Università Iuav di Venezia in collaborazione con l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Venezia e la Fondazione Ingegneri Veneziani. La partecipazione all’evento è gratuita, sarà possibile da settembre registrarsi online  sul sito ed è previsto il riconoscimento di crediti. Sempre sul sito sono disponibili il programma dettagliato e tutte le informazioni organizzative.

Leggi anche: Urbanpromo 2016: il Social Housing è sempre più una necessità

Copyright © - Riproduzione riservata
Urbanpromo Green, la città sostenibile a Venezia il 20 e 21 settembre la seconda edizione Architetto.info