Via a 8208 Lighting Design Festival, la nuova 'festa della luce' di Como | Architetto.info

Via a 8208 Lighting Design Festival, la nuova ‘festa della luce’ di Como

Prima edizione a Como di 8208 Lighting Design Festival, un festival diffuso che propone una trasformazione del contesto urbano tra installazioni luminose, eventi, talk, mostre e workshop

Tom Dekyvere (2)
image_pdf

8208 è il nome di un asteroide che è stato dedicato a Volta insieme a un cratere della luna. Da oggi è anche il nome di un evento inedito, un festival diffuso dedicato alla luce che cerca di portare in Italia modelli all’avanguardia già realizzati in altre parti del mondo, come ad esempio la storica Fetes des Lumieres di Lione.

Dal 4 al 27 novembre Como ospiterà il 8208 Lighting Design Festival, una manifestazione di arte contemporanea che coinvolge light designer, artisti, università, professionisti provenienti da tutta Europa. 8208 Lighting Design Festival è un festival diffuso promosso da Fondazione Alessandro Volta, Comune di Como e Festival della Luce, con il contributo di Fondazione Cariplo e con il patrocinio de La Triennale di Milano.

8208 Lighting Design Festival si muoverà come un asteroide, veloce, accecante, imprevedibile. Attraverserà la città di Como con la magia della luce e lo stupore dell’arte, con il compito ambizioso di trasformare il contesto urbano”, spiegano gli organizzatori. “Nel corso degli ultimi decenni, si è sviluppato un complesso corpo di lavori nell’intersezione tra arte, scienza e tecnologia: la cosiddetta New Media Art. Con la crescente accessibilità delle nuove tecnologie e lo sviluppo della cultura digitale, questa ricerca è esplosa, conquistando una numerosa massa di artisti”.

“Le installazioni presenti a 8208 Lighting Design Festival renderanno la luce palpabile come un oggetto, mentre i confini dello spazio sembreranno distorcersi”, aggiungono. “L’ambito di questo festival è quello del cosiddetto augmented space, uscendo dagli spazi canonici dell’arte, come musei e gallerie, per inserirsi nel public space, nelle vie, nelle piazze, nell’ambiente urbano considerato non come sfondo, ma come opera. Le installazioni rimodelleranno questi spazi sollecitando una sensazione di spaesamento e di perdita dei punti di riferimento. Entrando nell’opera d’arte site-specific, gli osservatori non si troveranno di fronte un luogo fine a se stesso, ma una specie di passaggio intermedio, in cui emerga una tipologia di esperienza senza precedenti.”

In 5 luoghi simbolo del capoluogo lariano verranno esposte 5 installazioni luminose site-specific di artisti italiani e stranieri: il Palazzo del Broletto, il Teatro Sociale di Como, il Molo di Viale Geno, Piazza San Fedele e Porta Torre ospiteranno le opere appositamente realizzate per queste location.
Parallelamente, il programma articolerà vari eventi speciali, workshop e lectures per affrontare il tema della luce da un punto di vista artistico.

I workshop, sia teorici sia pratici, affronteranno una serie di contenuti riguardanti la luce, ponendo in esame il tema dell’incontro tra arte contemporanea e innovazione digitale. Il tema della luce verrà approfondito anche in una serie di lecture con la partecipazione di università nazionali e internazionali in relazione allo spazio pubblico e ai beni culturali, così come in alcune mostre e nelle esposizioni.

Clicca la gallery per scoprire le installazioni.

8208 Lighting Design Festival è un festival gratuito: il programma completo è consultabile sul sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Via a 8208 Lighting Design Festival, la nuova ‘festa della luce’ di Como Architetto.info