Evoluzione e design | Architetto.info

Evoluzione e design

wpid-4209_monsterskinrug.jpg
image_pdf

I manufatti nascono da un progetto, gli esseri umani sono frutto dell’evoluzione naturale. Insomma, c’è una differenza enorme o no? […]

La differenza tra evoluzione e progetto sembra molto grande. L’evoluzione è un processo non guidato, in cui ogni nuova specie progredisce lentamente, secondo la scala temporale di noi uomini, e sempre a spese di altre. Le specie sono in competizione e quella più adatta alla nicchia ambientale tende a dominare il campo a danno di quelle meno idonee. La progettazione di manufatti è invece guidata dallo sforzo consapevole e ragionato di migliorare la situazione preesistente. Salti e passaggi bruschi sono non solo possibili ma incoraggiati in ogni modo: se un prodotto rivela difetti e inconvenienti, il progettista può eliminarli del tutto nella generazione successiva. Non così l’evoluzione naturale, dove non c’è modo di togliere di mezzo gli errori passati e ripartire da capo, se non attraverso lenti cambiamenti cumulativi che possono eliminare le ultime tracce di un tentativo mal riuscito soltanto alla fine di un lungo processo.

[Lo sguardo delle macchine, Giunti, Firenze 1995, pag. 116]

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Evoluzione e design Architetto.info