Expo 2015, il padiglione della Francia | Architetto.info

Expo 2015, il padiglione della Francia

Si ispira a un luogo simbolo della cultura alimentare francese, il mercato coperto, il padiglione della Francia a Expo 2015. Progetto, immagini e video

wpid-25749_a.jpg
image_pdf

Sviluppando il tema generale Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” in termini di “Come produrre e nutrire in modo diverso?”, il Padiglione della Francia a Expo 2015 è un edificio costituito principalmente di legno lamellare su uno spazio di 3.592 metri quadri.

Il padiglione della Francia a Expo 2015 rappresenta una porzione capovolta di territorio, un paesaggio invertito che illustra l’identità francese nata dai suoi territori.

Per il concept architettonico è stato scelto un luogo simbolo della cultura alimentare francese: il mercato, che ben rappresentano il tema generale di Expo Milano 2015, con l’accento sull’autosufficienza alimentare, l’accesso al cibo e la qualità dell’alimentazione.

Realizzato con il legno proveniente dal massiccio del Jura, il padiglione francese ha una struttura essenziale e assemblaggi invisibili. Davanti al Padiglione francese sarà realizzato il giardino della diversità agricola francese, attraverso il susseguirsi di cereali, colture miste e specializzate, bestiame.

Guarda il video di presentazione del padiglione della Francia a Expo 2015


Il progetto del padiglione della Francia a Expo 2015, il cui commissario è Alain Berger, porta la firma dello studio di architettura X-TU Architectes (Anouk Legendre e Nicolas Desmazière), con il supporto dello studio ALN Atelien Architecture (Nicola Martinoli e Luca Varesi) e dello Studio Adeline Rispal, che ha curato la progettazione scenografica del padiglione.

L’impresa C.M.C. di Ravenna – Cooperativa Muratori & Cementisti realizzerà il progetto e, data la temporaneità del padiglione, è stata scelta una costruzione leggera, con una struttura in legno, prodotta dalla ditta francese Simonin, che si potrà smontare e riutilizzare in seguito alla fine dell’esposizione. Una particolare attenzione è stata dedicata alla riduzione dei consumi energetici, al riciclaggio dei rifiuti e alla depurazione.

La comunicazione del padiglione francese a Expo 2015 è basata su quattro pilastri: il contributo alla produzione alimentare mondiale; lo sviluppo di nuovi modelli alimentari capaci di produrre meglio; il miglioramento dell’autosufficienza dei Paesi in via di sviluppo; l’unione della quantità con la qualità in tutti gli ambiti, sanitario, nutritivo, culinario.

Scheda del progetto

Concorso: French Pavilion for Milan Expo 2015

Premio: primo classificato

Studio di architettura: X-TU,

Collaboratori: Atelien Architecture

Location: Milano, Italia

Project leader: Mathias Lukacs

Impresa: C.M.C di Ravenna, Simonin

Cliente: FranceAgriMer

Scenografia: Studio Adeline Rispal

Multimedia: Innovision

Lighting design: Licht Kunst Licht

Ricerca: OASIIS, Grontmij

Paesaggista: BASE

Acustica: Viasonora

Kitchen Designer: BECP

Graphic design: Chevalvert

Cultural engineering: Lordculture

Produzione: Les Films d’Ici

Costo: 14 m €

Area: 3.286 mq

Anno: 2015

Immagini: X-TU


LEGGI TUTTE LE NEWS SU EXPO 2015

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Expo 2015, il padiglione della Francia Architetto.info