Expo 2015, la scommessa lombarda sul design | Architetto.info

Expo 2015, la scommessa lombarda sul design

wpid-5329_lombardiadesignecompetition.jpg
image_pdf

In vista di Expo 2015, la Regione Lombardia scommette sui giovani designer per e sulle imprese che hanno voglia di innovare i propri prodotti. È stata presentata la nuova edizione di “Design è Competition”, un concorso promosso insieme all’Adi – Associazione per il disegno industriale e FederlegnoArredo, finalizzato a trasformare in realtà 40 idee progettuali di giovani designer e farle realizzare dalle imprese lombarde.

In linea con i temi dell’Esposizione universale di Milano, il soggetto centrale del concorso sarà “Dal tavolo alla tavola“: dal tavolo, inteso come piano di appoggio, alla tavola, intesa come momento di convivialità, animato da gesti, oggetti e ritualità che esprimono la cultura, i valori di un popolo e i suoi stili di vita.

Gli esempi forniti come traccia sono i più svariati: si va dagli oggetti di uso quotidiano – piatti, posate, pentole – agli arredi domestici, pubblici o commerciali; dai luoghi del consumo di cibo – casa, ufficio, strada, locali pubblici – a quelli della produzione, quali orti urbani e domestici; dai sistemi di distribuzione e vendita di cibi e bevande alle soluzioni per il packaging.

Il concorso è riservato ai designer che hanno meno di 35 anni e sono residenti in Lombardia o hanno studiato o stanno studiando in una scuola lombarda. Parallelamente, le imprese che vogliono compiere questa scommessa possono partecipare aderendo all’iniziativa: la Regione Lombardia mette a disposizione contributi fino a un massimo di 10mila euro per sviluppare i prototipi legati al concorso. I prototipi realizzati dalle imprese saranno esposti durante il Salone del Mobile 2015 e pubblicati sul catalogo di Design Competition, accompagnati da una scheda tecnica.

Maggiori informazioni al sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Expo 2015, la scommessa lombarda sul design Architetto.info