Come realizzare le vasche d’acqua per il giardino | Architetto.info

Come realizzare le vasche d’acqua per il giardino

Tecnologia e materali per la realizzazione delle vasche d’acqua nel progetto del giardino

cover_vasche_acqua
image_pdf

La progettazione delle vasche d’acqua nei giardini e negli spazi verdi in generale è da sempre stata sfruttata per modificare la percezione dello spazio. L’inserimento dell’acqua può allargare o allungare la superficie percepita, l’elemento aggiunto può diventare un punto focale in uno spazio, l’acqua può far riflettere le immagini intorno… L’acqua in uno spazio verde resta un elemento di grande impatto, in grado di attrarre l’attenzione e focalizzare lo sguardo dell’osservatore.

La realizzazione delle vasche d’acqua
La realizzazione di vasche d’acqua per gli spazi verdi è più standardizzata nel caso delle vasche con forme geometriche. In questo caso, una volta realizzato il volume fuori terra o scavato nel suolo, si costruisce la struttura di contenimento, generalmente in calcestruzzo armato gettato in opera; quindi si procede al rivestimento con telo impermeabilizzante in PVC e successivamente all’applicazione del materiale di finitura prescelto.

Nel caso di costituzione di giardini d’acqua con forme naturali si può ricorrere a strutture in vetroresina prefabbricate, facili da installare ma con forme prestabilite, oppure si può procedere direttamente allo scavo e rivestirlo con telo impermeabilizzante in PVC.
In questo caso le pendenze dei bordi dovranno essere mantenute sotto i 45°. In alternativa, per evitare lacerazioni, sarà necessario consolidare la sponda con lastre di cemento o pietra.

Molto più resistente alle degradazioni causate da sbalzi climatici e più idoneo a ricoprire bacini di ampie dimensioni è il poliestere colato.
Nei grandi volumi idrici in questo caso viene utilizzata l’argilla per diminuire l’infiltrazione dell’acqua.

Alla vasca così costituita è necessario aggiungere:
• impianti che garantiscano il continuo ricircolo dell’acqua, costituiti da un sistema di filtraggio e captazione dell’acqua, pompa e sistema di reintroduzione dell’acqua in vasca;
• dispositivo di troppo pieno;
• punto di svuotamento della vasca;
pozzetti di ispezione per le strutture di ampie dimensioni.

I bordi del bacino possono essere finiti con differenti soluzioni tipologiche e con vari materiali come ciottoli, pietre, mattoni. Similmente alle vasche per piscine, il perimetro di contenimento dello specchio d’acqua può essere rifinito con bordi a livello di campagna, che ampliano la visuale, o con elementi contenitivi rialzati che contraggono lo spazio.

Vanno considerate anche le piante acquatiche, sommerse e galleggianti, da inserire all’interno dell’invaso, piante che possono diventare elementi decisivi nella fitodepurazione del bacino d’acqua.

Marsigli 19_FIG 1_Vasche dÔÇÖacqua in giardino, progetto Corde Architetti, 2010 (Foto Euro Rotelli)

Vasche d’acqua in giardino, progetto Corde Architetti, 2010 (Foto Euro Rotelli)

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Come realizzare le vasche d’acqua per il giardino Architetto.info