'Ecology-Social-Economy': la Fondazione ClimAbita a Green Utopia 2015 | Architetto.info

‘Ecology-Social-Economy’: la Fondazione ClimAbita a Green Utopia 2015

L'INCONTRO E' STATO ANNULLATO - Domani, 30 aprile 2015, a partire dalle ore 18.00, a Green Utopia si parla di ecocitta' al convegno dal titolo "Ecology-Social-Economy" con gli esperti della Fondazione ClimAbita: Dario Vineis, Laura Mascino e Carlo Neidhardt

wpid-26731_ZIeQcVMNuvMEPtMwzqYXXXLjHpexhjNOfPYmryPKwJQGRtDbSbcKY.jpg
image_pdf

In questi anni la Fondazione ClimAbita sta portando avanti un lavoro di ricerca legata alla pianificazione urbana; dopo una lunga tradizione di lavoro sugli elementi dell’oggetto architettonico che ha portato ad un cambiamento delle prestazioni e delle tecniche costruttive si sente la necessitàdi occuparsi della scala urbana, alla ricerca di un rinnovamento della nostra ecologia in modo piùradicale. Oggi anche nell’ambito della cittànon siamo privi di conoscenza. Abbiamo una lunga tradizione di studi di questo tipo, su modelli e piani di comunitàideali e quartieri efficienti e disponiamo ormai di innumerevoli dissertazioni generali o filosofiche sull’argomento. Tuttavia pochi lavori affrontano in modo radicale il problema in termini di concreta organizzazione fisica; di linee guida per progettisti.

Quello che però ancora è debole è il lavoro sulle modalità del fare. Abbiamo bisogno di capire come e che strumenti utilizzare. Abbiamo bisogno di ri-empire le nostre scatole degli attrezzi. Per gli architetti e i progettisti che si occupano di sviluppo del territorio gli attrezzi non sono solo nuove tecnologie costruttive, ma sono nuove regole, nuove ‘istruzioni d’uso’, nuovi modelli che per diventare tali hanno bisogno di ricerca e sperimentazione. Questi lavori di ricerca e scritture di manuali e quaderni per ClimAbita nascono quindi dalla esplicita volontà di contribuire alla costruzione di una nuova ‘scatola degli attrezzi’ per progettisti del territorio.

Tra questi lavori rientraAlberi, acqua, suolo e bici contro il cambiamento climatico. Quaderno di strategie operative per una progettazione urbana ambientale”, nato per rispondere a una serie di domande:

Quali sono i requisiti fisici di una ecocittà?

Cosa vuol dire ridurre al minimo l’uso del suolo, energia e materiali?

Cosa vuol dire ridurre al minimo il deterioramento dell’ambiente naturale?

Cosa vuol dire ridurre la domanda di trasporto privato?

Come si organizzano lo spazio aperto  e quello costruito,

Come progettiamo le nuove reti tecnologiche?

Il contenuto di questo quadernoparte da queste domande specifiche e cerca di dare una risposta tecnica; una metodologia progettuale per la progettazione-rigenerazione urbana. Raccoglie una selezionata serie di strategie operative incentrate sulla progettazione fisico ambientale che ritiene essere quelle fondamentali per un progetto corretto.Il quaderno è un documento che offre delle linee guida semplici ma complete per la realizzazione concreta degli obiettivi ambientali delle ecocittà.

Di questo si parlerà domani a Green Utopia a partire dalle ore 17.30 nel convegno dal titolo “Ecology-Social-Economy” al quale parteciperanno gli esperti della Fondazione ClimAbita: Dario Vineis, Laura Mascino e Carlo Neidhardt. CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

Copyright © - Riproduzione riservata
‘Ecology-Social-Economy’: la Fondazione ClimAbita a Green Utopia 2015 Architetto.info