Fibre di legno: un isolante termico naturale | Architetto.info

Fibre di legno: un isolante termico naturale

La fibra di legno ricavata da una materia prima rinnovabile è apprezzata per le sue qualità termiche e isolanti. Tutte le sue caratteristiche e applicazioni

Fibradilegno
image_pdf

La produzione dei pannelli a fibre di legno avviene per via umida o per via secca.  In entrambi i casi i materiali legnosi vengono lavorati da una sminuzzatrice, poi macerati con il vapore in autoclave e sfibrati da macine. Le fibre, una volta asciutte, vengono miscelate con un collante a base di lattice e pressate in pannelli, o lavorate con acqua e altri additivi a formare una poltiglia, pressate e asciugate. Alcuni tipi di pannelli vengono inoltre impermeabilizzati con emulsioni a base di resine naturali. I pannelli di fibre di legno sono regolamentati dalla EN 13171 e rientrano nell’elenco B dei materiali da costruzione.

 

Materie prime e produzione
Per i materiali isolanti in fibre di legno viene utilizzato il legname delle conifere, caratterizzato da lunghe fibre, e in parte
anche il legname delle latifoglie, scartato dall’industria della lavorazione del legno.
A seconda del processo di produzione, come legante viene utilizzato lattice o un’emulsione di cera con solfato di alluminio,
e sali di boro come protezione antincendio e dai parassiti.
Nel processo per via umida, come collante per le fibre vengono utilizzate le resine proprie del legno.
Caratteristiche tecniche 
Proprietà Unità di misura Valori di riferimento
Massa volumica apparente 100-220
Isolante da insufflare in opera kg/m3 30-60
Pannelli di fibre di legno kg/m3 40-270
Conduttività termica W/(m•K) 0,040-0,090
Calore specifico J/(kg•K) 1600-2100
Reazione al fuoco
Euroclasse  E
Classe del materiale B1 (dificilmente infiammabile)
B2 (normalente infiammabile)
Coefficiente di resistenza alladiffusione del vapore 5-10
Temperatura limite di impiego a
a lungo termine
°C 110
Sollecitazione di compressione
al 10% di deformazione o  resistenza a compressione
kPa 40 – 200

Diffusione sul mercato, proprietà e applicazioni
Le fibre di legno occupano nel mercato dei materiali isolanti una quota inferiore all’1%. I pannelli di fibra di legno hanno buone
proprietà termoisolanti e di isolamento acustico. Sono assai porosi, hanno un’elevata capacità termica e regolano l’umidità. I pannelli con densità più elevata resistono a elevate sollecitazioni di compressione, ma posseggono anche peggiori proprietà isolanti. In particolare, i prodotti più leggeri possono assorbire e rilasciare umidità in modo relativamente rapido. Per tale caratteristica, questi prodotti tendono al rigonfiamento. Possono però assorbire bene il rigonfiamento e il ritiro degli elementi di legno adiacenti della struttura. I pannelli di fibra di legno mostrano una buona resistenza a muffe e parassiti.

Forme commerciali
Sul mercato vi sono diversi formati, sotto forma di pannelli e conci:

• pannelli lunghezza 1000-2500 mm

larghezza 560-780 mm
spessore 20-200 mm (con densità superiore possibili spigoli a maschio e femmina)

• conci lunghezza 1000 mm

larghezza 600 mm (separazione diagonale)
spessore 60-120 mm

Sono anche reperibili fibre di legno sfuse in diversi formati per isolamenti da insufflare in opera.

Possibili utilizzi delle fibre di legno
Copertura e solaio
Isolamento esterno, al di sotto del manto di copertura, protetto dagli agenti atmosferici (resistenza a compressione da bassa, a media, a elevata)
Isolamento esterno, al di sotto dell’impermeabilizzazione, protetto dagli agenti atmosferici
Isolamento tra i travetti della copertura, tettoventilato
Isolamento interno al di sotto il solaio, dei travetti o della struttura portante (resistenza a compressione da assente a media)
Al di sotto della pavimentazione con requisiti di isolamento acustico (resistenza a compressione da bassa a elevata)
Parete
Isolamento esterno con facciata ventilata (resistenza a compressione da bassa, a media, a molto elevata)
Isolamento esterno a cappotto, con intonaco
Parete doppia con isolamento in intercapedine
Strutture a telaio in legno e a pannelli
Isolamento interno (resistenza a trazione da assente a media)
Isolamento di pareti interne

Istruzioni operative
Per effettuare i tagli possono essere utilizzati i tradizionali utensili per la lavorazione del legno. I pannelli più duri, con densità
maggiori, possono essere perforati e fresati senza problemi e fissati in sicurezza con chiodi e viti. A causa dell’elevata formazione di polveri, si consiglia di indossare la mascherina e gli occhiali protettivi.
Gli isolamenti realizzati con la tecnica dell’insufflaggio dovrebbero essere eseguiti da ditte specializzate.

Igiene, salute e ambiente
I materiali isolanti a base di fibre di legno sono innocui dal punto di vista sanitario. Dal punto di vista ecologico, un materiale
rinnovabile come il legno viene visto positivamente, sebbene oggi complessivamente si consumi più legno di quanto ne
venga ripiantato. Le materie prime provengono principalmente dall’Europa centrale, ma sono anche importate dall’Europa settentrionale e orientale.

Riciclabilità
I materiali isolanti a base di fibre di legno che non sono stati danneggiati possono essere riutilizzati. Le fibre di legno possono essere compostate, i materiali sfibrati possono essere usati anche per alleggerire il terreno. I materiali a base di fibre di legno possono essere smaltiti in discarica secondo i codici 17 06 04, 03 01 05 e 70 201, oppure possono essere bruciati nei termovalorizzatori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fibre di legno: un isolante termico naturale Architetto.info