Green Zero: l'ospitalita' e' diffusa ed ecosostenibile | Architetto.info

Green Zero: l’ospitalita’ e’ diffusa ed ecosostenibile

wpid-17479_GreenZero.jpg
image_pdf

Il 26 giugno a Revine Lago (Tv) è stato presentato il progetto Green_Zero, ideato dall’arch. Daniele Menichini. Tra le nuove tendenze dell’ospitalità trova sempre più spazio il concetto di ospitalità diffusa, per lo più inteso come recupero di antichi borghi storici.

Green_Zero è una reinterpretazione che punta a creare un nuovo sistema di ricettività alberghiera: una proposta simile all’esperienza dei tradizionali alberghi e bungalow, ma che si inserisce in modo nuovo e armonioso nel territorio: una suite racchiusa in un guscio eco sostenibile da installare nel bosco, in riva al mare, in piena campagna od ovunque il territorio lo consenta.

Per l’albergatore si tratta di una sfida diversa che punta a proporre uno stile di vita, un’esperienza in cui l’ospite apprezzi gli elementi del costruire ‘green’ senza rinunciare a un tocco di design. Si delinea così un modello di sviluppo alberghiero che riduce al minimo l’impatto ambientale, puntando decisamente all’eco sostenibilità – nella scelta dei materiali, nell’utilizzo di energie rinnovabili, nella realizzazione di una filiera corta – e al risparmio energetico: infatti, Green_Zero è classificato in CasaClima Classe A. Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione tra aziende tra cui Tondin che ha fornito le porte realizzate unicamente con legni certificati Fsc, provenienti da foreste gestite in maniera corretta e responsabile, e rifinite con materiali e vernici dove le sostanze tossiche sono ridotte al minimo.

{GALLERY}

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Green Zero: l’ospitalita’ e’ diffusa ed ecosostenibile Architetto.info