Il verde in architettura secondo Marcel Kalberer | Architetto.info

Il verde in architettura secondo Marcel Kalberer

wpid-22491_kalbererintervsitaok.jpg
image_pdf

L’architettura vegetale e alternativa è il fil rouge attraverso il quale si conferma la collaborazione tra Wolters Kluwer Italia e Nemeton Magazine, che, con Milano Makers, organizzano in occasione del prossimo, ormai vicino, Salone del Mobile di Milano, la mostra-evento Green Utopia, la città verde ospitata nella location della Fabbrica del Vapore.

In attesa dell’evento, che si svolgerà dall’8 al 13 aprile prossimi, Architetto.info richiama un altro importante momento di questa collaborazione: l’area Growing City, spazio dedicato alla progettazione “green” durante il Made Expo 2013, la fiera internazionale su architettura, design ed edilizia, tenutasi a Milano dal 2 al 5 ottobre scorsi. In quell’occasione, i protagonisti degli incontri e dei dibattiti di Growing City hanno espresso la loro visione “green” dell’architettura.

“Era logico che arrivassimo a un punto di rottura, ad una crisi, anche a causa di un’architettura che è in opposizione alla natura e che non può continuare in queste modalità. Pertanto il “green”, sempre più in uso nella progettazione rappresenta l’unica possibilità per ritornare in armonia con la natura. Tecnologia e verde si uniscono e danno vita a strutture, che risultano più economiche e non dannose per l’ambiente. E’ anche importante che chi studia per diventare architetto e progettista comprenda che non vi è più ragion d’essere per questa dualità o contrapposizione tra architettura e natura: sono due campi che devono ricongiungersi.”

Nel video qui di seguito, l’architetto tedesco Marcel Kalberer coordinatore del gruppo costruttivo-artistico Sanfte Strukturen, parla dell’architettura organica come possibilità per le città di domani.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il verde in architettura secondo Marcel Kalberer Architetto.info