Klimahouse 2017: parte da Enlight il viaggio verso il futuro dell’abitare | Architetto.info

Klimahouse 2017: parte da Enlight il viaggio verso il futuro dell’abitare

Durante Klimahouse 2017 i curatori del concept abitativo Enlight, il direttore e il vice direttore di Fiera Bolzano ci hanno accompagnati nel viaggio alla scoperta del progetto, spiegando cosa c’è dietro il comfort di una casa efficiente

Una vista di Enlight
Una vista di Enlight
image_pdf

Durante Klimahouse 2017 siamo stati invitati a partecipare all’inaugurazione di una casa molto speciale, il focolare di questa 12ma edizione della fiera: parliamo di Enlight, il modulo abitativo ospitato al centro di Piazza Fiera, cuore pulsante e nucleo dentro il quale si potevano scoprire le tecnologie di una struttura confortevole. Ma non solo. Enlight racchiudeva anche quelli che sono i concetti, le parole e le emozioni che ruotano attorno all’abitare del futuro, grazie ad una progettazione che metta al centro il benessere dell’uomo che abita e vive un determinato spazio. Ecco il nostro racconto.

Accolti dal presidente di Fiera Bolzano Thomas Mur, dal vice presidente Arrigo Simoni, dal direttore di Agenzia CasaClima Stefano Fattor, David Calas di Studio Calas e da Manfred Schweigkofler (Schweigkofler Communications) che si sono occupati del concept, del design e della comunicazione di Enlight, abbiamo visitato il concept abitativo allestito nel piazzale centrale di Fiera Bolzano.

Arrigo Simoni, vice presidente di Fiera Bolzano, ci ha spiegato innanzitutto che obiettivo di Enlight era proprio quello di far capire come la tecnologia si trasformi in comfort abitativo e di vita e mostrare il dietro le quinte del benessere abitativo.

“Il comfort è qualcosa di individuale e intimo”, prosegue David Calas, “e per arrivarvi è necessaria la tecnologia avvallata però da una filosofia della responsabilità, come afferma Hans Jonas, la cui citazione compare, una volta scostati i tendaggi, fra le tante incise sulle pareti di Enlight. Queste citazioni sono il messaggio che Enlight vuole lanciare, una riflessione sul tema del costruire in modo consapevole oltre che sostenibile, sulle impronte che lasciamo, sulle finalità della tecnologia.

In viaggio verso il futuro, lasciamo un messaggio

Enlight, inoltre, chiedeva ai suoi visitatori di scrivere un pensiero, una riflessione per esprimere le proprie emozioni. Al piano superiore, infatti, vi era lo spazio dedicato “Enlight your idea” nella White Room, una piccola stanza con una grande lavagna e un pavimento su cui scrivere il proprio pensiero.

Klimahouse 2017, Foto Marco Parisi

Thomas Mur, Presidente Fiera Bolzano, Klimahouse 2017, Foto Marco Parisi

Sostenibilità ed efficienza dunque hanno alla loro base la tecnologia che le rende possibili, ma anche filosofia e cultura, riprendendo le dichiarazioni del Ministri dell’ambiente Galletti. E’ questo il fil rouge di Klimahouse 2017 ed è in questa direzione che la kermesse alto atesina, crescendo ogni anno di più, sta andando: trasmettere un messaggio e diffondere la cultura della sostenibilità e dell’efficienza.

Nel percorso curatoriale di Enlight, tutto era stimolo di riflessione oltre che di curiosità e tutto ispirava al dialogo, quasi a voler ricordare che se non si parla di questi temi non possiamo dirci completi come persone. Se non si passa dall’”io” al “noi”, allora tutto è inutile. Come spiegava Manfred Schweigkofler, “solo passando dall’io (“I”) al noi (“We”) si attua il passaggio dalla “Illness” al “Wellness””.

Immagini e suoni: il video di Vis à vis Studio

Le immagini e i suoni che animavano Enlight erano affidati al video realizzato da Vis à vis Studio che giocava sulla sensazione di sentirsi al sicuro nel proprio nido a riparo dalla pioggia, di avere un involucro ben isolato a proteggerci e di poter sentire bambini ridere in casa: anche tutto questo è comfort.

Competenza, know how, network: l’eredità di Klimahouse 2017

Un altro tema caro al concept di Enlight era quello della competenza e del know how degli artigiani che hanno partecipato alla sua realizzazione, tramite la collaborazione di LVH Apa Confartigianato Imprese. Il network, la rete di collaborazioni tra Agenzia CasaCLima, Apa, Fiera Bolzano e Klimahouse hanno reso possibile tutto questo e Klimahouse punta ad ampliare ulteriormente questo network. E’ questo il suo obiettivo futuro. Da Enlight, Klimahouse si proietta verso il domani e inizia il suo viaggio verso il futuro dell’abitare.

Copyright © - Riproduzione riservata
Klimahouse 2017: parte da Enlight il viaggio verso il futuro dell’abitare Architetto.info