Progettazione Feng Shui e sistema strutturale in legno lunare per un residence aziendale | Architetto.info

Progettazione Feng Shui e sistema strutturale in legno lunare per un residence aziendale

La nuova sede aziendale di Bio-Elektrik a San Genesio, che include anche alloggi residenziali, è un edificio in legno progettato secondo i criteri Feng Shui e realizzato con un particolare sistema costruttivo brevettato da holzius

La nuova sede aziendale di Bio-Elektrik: al centro del progetto il residence che sfrutta il tetto piano degli uffici come terrazza verde © Arnold Ritter
La nuova sede aziendale di Bio-Elektrik: al centro del progetto il residence che sfrutta il tetto piano degli uffici come terrazza verde © Arnold Ritter
image_pdf

Progettata seguendo l’organizzazione degli spazi propria del Feng Shui e realizzata interamente in legno lunare (abbattuto nei periodi di luna calante), la nuova sede aziendale di Bio-Elektrik a San Genesio, in provincia di Bolzano, si presenta con un’immagine nuova e non convenzionale. In piena armonia con la natura e perfettamente integrato nella leggera pendenza del sito, l’edificio include un residence aziendale, un laboratorio-ufficio parzialmente interrato e un tetto verde che funge da terrazza. Il progetto è dell’architetto Christine Pfeifer, esperta in progettazione Feng Shui; il sistema costruttivo in legno porta invece la firma di holzius (brand del gruppo Rubner) e presenta una struttura in puro legno massiccio assemblata a secco senza l’impiego di colla e componenti metalliche.

Vista dell’intero complesso, perfettamente integrato nel paesaggio e nella leggera pendenza del terreno © Arnold Ritter

Vista dell’intero complesso, perfettamente integrato nel paesaggio e nella leggera pendenza del terreno © Arnold Ritter

Con l’intento di combinare parti dominanti, private e pubbliche in un’architettura completa e armoniosa, il nuovo complesso di edifici trova nella tradizione orientale del Feng Shui un campo di potenzialità. Si tratta di un modo di progettare, come ci spiega il nostro architetto esperto Luigi Bertazzoni, che agisce sulle relazioni tra le cose e sui flussi di energia che ogni oggetto o materia è in grado di trasmettere, applicabile a diverse scale; si può ad esempio seguire un approccio Feng Shui in ambito di ristrutturazione residenziale, spazi aperti o architettura parametrica.

Nel rispetto di questi principi, la nuova sede di Bio-Elektrik (specializzata in servizi di consulenza, soluzioni e misurazioni per l’elettrosmog) ha favorito la creazione di spazi introversi, come l’officina sotterranea dislocata nel pendio (ampia circa 400 mq) accessibile da un’ala a un piano dedicata a uffici e sale riunioni, e di una parte invece estroversa, riservata al residence, che sfrutta il tetto piano del laboratorio come terrazza verde. L’edificio protagonista è quello che ospita la zona giorno, situato al centro come un punto di riferimento sicuro di sé e aperto verso l’esterno con ampie vetrate, mentre la zona notte dislocata nell’ala accanto, si manifesta, sulla base di alcuni aspetti Feng Shui, come una grotta che si ritira nella montagna.

La scelta del legno lunare e di una progettazione Feng Shui hanno valorizzato l’armonia tra l’interno e l’esterno dell’edificio © Arnold Ritter

La scelta del legno lunare e di una progettazione Feng Shui hanno valorizzato l’armonia tra l’interno e l’esterno dell’edificio © Arnold Ritter

Il sistema strutturale brevettato da holzius ha permesso la realizzazione di pareti e solai in legno senza l’impiego di colla e parti metalliche; la soluzione innovativa risiede infatti nell’assemblaggio della struttura attraverso l’uso di tasselli in legno con due lati sagomati a coda di rondine, stabili e di lunga durata. I legni selezionati da holzius provengono esclusivamente dall’arco alpino; nello specifico per questa costruzione è stato scelto il legno lunare, proveniente da alberi abbattuti nel periodo di luna calante, e quindi particolarmente durevole, forte e più resistente a funghi invasivi o fiamme intense.
Dal punto di vista energetico, l’edificio sfrutta l’energia solare (con pannelli ibridi che uniscono il solare termico e il fotovoltaico) combinata con una pompa di calore. L’obiettivo è quello di coprire l’intero fabbisogno energetico dell’edificio, rendendolo così autosufficiente. Al riscaldamento a pavimento e parete, è stata affiancata una stufa a legna ad accumulo termico. L’isolamento esterno è stato ottenuto grazie all’utilizzo di fibre di legno per le pareti e il tetto, e di ghiaia in vetro cellulare per la parte dell’edificio rivolta verso il terreno.

Scheda del progetto
Progettisti: Pfeifer Planung GmbH, Appiano – Dr. Arch. Christine Pfeifer; Dr. Arch. Di Norbert Dalsass Brixen
Committente: Bio-Elektrik – Leonhard + Bärbel Plattner
Realizzazione: 2015-2016
Sistema costruttivo: holzius (gruppo Rubner)
Volume totale: 3.570 mc

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Progettazione Feng Shui e sistema strutturale in legno lunare per un residence aziendale Architetto.info