Protocolli energetici per strutture ricettive: l’EcoResidence dell’Hotel Ungheria a Varese | Architetto.info

Protocolli energetici per strutture ricettive: l’EcoResidence dell’Hotel Ungheria a Varese

A Varese, una struttura ricettiva completamente sostenibile, senza emissioni di componenti tossici per tramandare ed evolvere la cultura dell’ospitalità. Grazie al protocollo CasaClima Welcome nasce l’EcoResidence dell’Hotel Ungheria

© EcoResidence
© EcoResidence
image_pdf

Uno dei più apprezzati tra gli alberghi a Varese sin dall’immediato dopoguerra, il Ristorante Pensione Ungheria (oggi semplicemente Hotel Ungheria) amplia e annette a quella esistente la nuova struttura EcoResidence.

L’EcoResidence è un edificio con appartamenti per l’ospitalità pensato come evoluzione tecnologica e impiantistica dell’hotel preesistente. La progettazione già dalle prime fasi iniziali ha puntato su una struttura ricettiva particolarmente efficiente sia dal punto di vista dell’involucro edilizio, realizzato in legno X-Lam e coibentato con fibra di legno sia nella scelta dei sistemi impiantistici. Punti di forza del progetto, l’impianto di climatizzazione, di ventilazione meccanica, l’impianto idrico sanitario e l’impianto fotovoltaico tutti progettati e realizzati in un’ottica di grande riduzione dei consumi.

Se da un punto di vista urbanistico l’edificio “subisce” i vincoli ai quali è sottoposto (distanza dai confini, dalla strada, l’obbligo della volumetria), da quello progettuale la nuova struttura in legno applica al meglio tutte quelle strategie che garantiscono un alto livello di comfort e di salubrità. Il raggiungimento della certificazione CasaClima Welcome è proprio la meta di questo percorso. Un protocollo non solamente energetico, ma che certifica anche la completa sostenibilità ambientale. Nell’EcoResidence sono stati rispettati gli aspetti della sostenibilità secondo le direttive del protocollo Welcome come la protezione dal gas radon, il rispetto dei parametri dell’illuminazione naturale in tutte le stanze e con particolare attenzione a tutti gli accorgimenti per una della mobilità sostenibile, la raccolta differenziata dei rifiuti e una comunicazione educativa sulle potenzialità del territorio.

Il protocollo CasaClima Welcome

Il protocollo Welcome nasce per la valutazione di strutture ricettive che offrono ospitalità, come bed&breakfast e garni, attraverso un percorso di certificazione semplificato rispetto al più articolato protocollo ClimaHotel.

Il sigillo si basa sui tre pilastri della sostenibilità: ecologia, aspetti socio-culturali ed economia che nel catalogo dei criteri CasaClima Welcome corrispondono ai concetti “natura” (ecologia), “vita” (aspetti socioculturali) e “trasparenza” (economia). Il pilastro “natura” analizza le prestazioni della struttura in termini di salvaguardia dell’ambiente e delle risorse. “Energia”, “terra” e “acqua” sono i sottopilastri che raccolgono i criteri di valutazione relativi all’efficienza energetica, alla gestione dei rifiuti e della mobilità, all’efficienza delle installazioni idrauliche e dei sistemi di recupero e smaltimento delle acque.

L’area “vita”, divisa a sua volta in “uomo” e “ambiente”, valuta le prestazioni legate al comfort e alla qualità interna. I criteri di “trasparenza”, “qualità”, “costi” e “comunicazione”, hanno lo scopo di valutare non solo gli indicatori legati alla durabilità, ma anche la qualità della gestione ambientale della struttura ricettiva.

Scheda del progetto

Oggetto Edificio per l’ospitalità a Varese
Ubicazione Varese
Tipologia costruttiva edificio in legno X-LAM
Progettazione architettonica Studio LCA Architetti
Progettazione termotecnica NRG ZERO Srl, Inarzo (VA)

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Protocolli energetici per strutture ricettive: l’EcoResidence dell’Hotel Ungheria a Varese Architetto.info