Un 'bosco verticale' per Losanna: Boeri firma la Torre dei Cedri | Architetto.info

Un ‘bosco verticale’ per Losanna: Boeri firma la Torre dei Cedri

In Svizzera nascerà un nuovo edificio sulla falsariga del Bosco Verticale, sempre realizzato da Stefano Boeri. Si chiamerà Torre dei Cedri e porterà la vegetazione ad un’altezza di 117 metri

© Stefano Boeri Architetti
© Stefano Boeri Architetti
image_pdf

Dopo il grande successo ottenuto a Milano, il Bosco Verticale progettato da Stefano Boeri farà la sua seconda comparsa in Svizzera. Si chiamerà Torre dei Cedri e sorgerà a Losanna nel comune di Chavannes-près-Renens, sulla rive del lago Lemano. Il nuovo grattacielo verde sarà ancora più rigoglioso e accattivante: 24.000 piante distribuite lungo le facciate raggiungeranno i 117 metri d’altezza, portando la vegetazione più in alto di 9 piani rispetto a Porta Nuova.

Vincitore di molteplici premi, il Bosco Verticale di Milano ha infatti rappresentato un’esperienza unica in Italia e nel mondo sotto il profilo ambientale ed agronomico, diventando un brand pronto ad essere esportato. Non a caso è stato riconosciuto dalla città di Francoforte come l’edificio più bello del mondo vincendo l’International Highrise Award 2014.

Il team di progettazione della futura Torre, guidato da Stefano Boeri Architetti, si avvale del gruppo ingegneristico Buro Happold Engineering per le strutture e dell’agronomo Laura Gatti per lo studio paesaggistico, curatrice della componente arborea nelle due torri milanesi (la nostra intervista all’agronoma qui).

Render della futura Torre dei Cedri a Losanna © Stefano Boeri Architetti

Render della futura Torre dei Cedri a Losanna © Stefano Boeri Architetti

I grandi protagonisti della nuova torre ecologica saranno 100 alberi di cedro di quattro specie diverse, oltre a 6.000 arbusti e 18.000 piante tra perenni, ricadenti e tappezzanti. Questo bosco verticale sarà infatti il primo grattacielo al mondo costituito per l’80% da alberi sempreverdi e diventerà un imponente polmone verde: le essenze vegetali ad alto fusto contribuiscono ad assorbire CO2 e a produrre ossigeno, riducono l’inquinamento e favoriscono la biodiversità nel contesto urbano. La scelta di utilizzare il cedro risiede nella sua capacità di adattamento alle condizioni climatiche estreme come quelle del Medio Oriente, oltre alla sua maestosità essendo un albero considerato sacro fin dall’antichità.

Il progetto svizzero, promosso dal costruttore Bernard Nicod, assomiglia a quello milanese in molti aspetti e forse proprio per questo si è aggiudicato la vittoria del concorso per la realizzazione della torre residenziale, superando firme come Maria Botta, Richter Dahl Rocha & Associés Architectes (RDR, Losanna) e lo studio Goettsch Partners di Chicago.
Le facciate giocano con terrazze verdi aggettanti che ricordano l’ortogonalità di quelle milanesi, creando una composizione sia geometrica che ambientale, grazie ai molteplici alberi ad alto fusto. Nella Torre dei Cedri è però dominante l’uso del vetro e lo sfalsamento dei volumi dona al grattacielo un certo dinamismo, nonostante il ripetersi di uno stesso modulo. La struttura poggia su un basamento vetrato che rende impercettibile l’attacco a terra dell’edificio.

Il Bosco Verticale di Losanna sarà costruito a partire dal 2017; un’unica torre alta 117 metri distribuita su 36 piani sarà destinata non solo a residenze private (circa 192 appartamenti, con tipologie da 2 fino a 5 locali) ma vi saranno anche uffici, servizi, una palestra e un ristorante panoramico posto in copertura (le due torri milanesi sono altre rispettivamente 111 metri e 78 metri, 27 piani per la prima e 18 piani per la seconda).

“Con la Torre di Cedri avremo la possibilità di realizzare un edificio sobrio e insieme di grande importanza nel paesaggio di Losanna; un’architettura capace tra l’altro di innestare una significativa biodiversità di specie vegetali nel cuore di una importante città europea” ha commentato Boeri, “grazie alle sue forme e ai colori cangianti dei cedri e delle altre piante nel corso delle stagioni, potrà diventare un landmark nel paesaggio del lago Lemano”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Un ‘bosco verticale’ per Losanna: Boeri firma la Torre dei Cedri Architetto.info