I barattoli di latta per la mostra di Warhol | Architetto.info

I barattoli di latta per la mostra di Warhol

wpid-5024_warholcolombolisbona.jpg
image_pdf

Non poteva che essere così: il nuovo museo temporaneo dedicato all’arte di Andy Warhol è stato allestito utilizzando centinaia di barattoli di latta, in omaggio alle rappresentazioni dei barattoli di zuppa Campbell che resero inconfondibile lo stile dell’artista.

L’allestimento, firmato dallo studio portoghese LikeArchitects, è stato pensato per un luogo altrettanto simbolico rispetto all’immaginario di Warhol, ovvero l’atrio centrale di un centro commerciale a Lisbona, il “Colombo”. Di fatto si tratta di un museo in miniatura, che terrà esposte 32 opere originali dell’artista per un periodo di circa tre mesi.

“I barattoli di zuppa Campbell di Warhol sono noti in tutto il mondo come esempi di sublimazione degli oggetti quotidiani, a prescindere dalla loro funzione originale, e di trasformazione in icone tangibili dell’immaginario collettivo”, spiega l’architetto Diogo Aguiar intervistato dal magazine Dezeen. “Questa premessa è stata fondamentale per il nostro progetto, portandoci al punto di costruire un museo che potesse impiegare componenti familiari, specificamente barattoli cilindrici”.

Si arriva quindi alle 8 file che compongono il percorso, per circa 1.500 latte, con le ultime tre file piene di sabbia per dare maggior stabilità alla struttura: organizzata in piccole stanze tematiche, la traccia espositiva diventa così un’alternativa – molto ‘pop- alla neutralità asettica delle tipiche mura bianche delle gallerie d’arte contemporanea.  

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
I barattoli di latta per la mostra di Warhol Architetto.info