Il configuratore 3D per il mondo della sedia | Architetto.info

Il configuratore 3D per il mondo della sedia

wpid-4380_.jpg
image_pdf

Nasce da un input dell’Italian chair district (Icd) – che rappresenta un comparto di 650 aziende e oltre 450 milioni di fatturato – poi sviluppato da una giovane startup locale il configuratore 3d dedicato alla sedia.

A realizzare questa novità per il mondo dell’arredo è Ubiz3D, che vanta un originale mix di competenze e tre soci tra i 25 e i 33 anni: Elisa Buttussi, laurea in tecnologie web e multimediali; Fabio Buttussi, dottore di ricerca in informatica, e Daniela Omenetto, architetto che ha portato nell’azienda informatica l’ingrediente design e modellazione 3D.

“L’idea generica di un configuratore per il mondo del design era già nel business plan della nostra startup – spiega Daniela, amministratrice dell’azienda – ma la richiesta specifica formulataci dall’agenzia Italian chair district ci ha permesso di configurarla in una soluzione personalizzata per il mondo della seduta. Al momento dell’incarico ci è stato richiesto di porre molta attenzione ai dettagli della seduta e alla grafica, poi siamo stati invitati a contattare un gruppo di aziende per meglio comprendere le esigenze specifiche di questo settore”.

Il risultato è un configuratore che combina le necessità tecniche ed estetiche delle imprese ad una tecnologia pensata per essere multipiattaforma. Il configuratore permette agli utenti di osservare la seduta nel dettaglio personalizzandola secondo le necessità. Una volta scelto un modello è possibile visualizzarlo nelle diverse personalizzazioni messe a disposizione in termini di finiture, tessuti o pelli. Le sostituzioni avvengono in real time: basta un semplice click e la seduta appare in una nuova veste, si possono aggiungere o togliere i braccioli, inserire eventuali ruote, e ancora rivestirla con un altro tessuto. È poi possibile ruotarla a 360° rispetto all’asse verticale, guardarla dall’alto o dal basso e infine salvare un’immagine del modello personalizzato. La fruizione avviene non solo su web ma anche su dispositivo mobile permettendo, in particolare, l’utilizzo di tutte le funzionalità del Configuratore 3D su tablet Android e iPad.

“Come Icd stavamo ragionando già da tempo attorno all’idea di un configuratore 3D specifico per il nostro comparto che ne ha poi affidato lo sviluppo alla giovane startup – “La realizzazione del configuratore – afferma il direttore di Icd, Carlo Piemonte – è un grande risultato per il Distretto perché per la prima volta piccole e medie aziende possono accedere a questa tecnologia avanzata normalmente riservata alle grandi realtà e offrire ad architetti e clienti un servizio di rappresentazione virtuale della seduta che offre enormi vantaggi. Attorno al configuratore c’è molto interesse da parte dei professionisti e addetti al settore che ora stiamo coinvolgendo con una campagna web. Molti altri saranno raggiunti al prossimo Salone del Mobile, dove distribuiremo migliaia di cataloghi che tramite Qr code daranno accesso all’app”. È un progetto destinato a crescere e Icd sta studiando nuove implementazioni per rendere il configuratore ancora più smart.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il configuratore 3D per il mondo della sedia Architetto.info