Il design perfetto della natura | Architetto.info

Il design perfetto della natura

wpid-4533_vasimatalicrasset.jpg
image_pdf

Non c’è nulla di più perfetto della natura. Una frase scontata, detta e ridetta, ma sempre vera. Lo sanno benissimo anche Matali Crasset e Vincent Breed, i due artisti che hanno appena inaugurato una mostra alla galleria Granville di Parigi, nella quale espongono delle opere realizzate con lo scopo di indagare uno dei meccanismi di riproduzione più affascinanti del mondo naturale: la propagazione per talea.

Ma nelle opere di questi artisti il design non si limita a una bellezza esclusivamente bucolica, basta osservare la raffinatezza con la quale sono stati realizzati i contenitori nei quali sono esposte le piante, manufatti in vetro raffinatissimi frutto di un lavoro sulle tecniche dell’arte del vetro che i due portano avanti ormai da anni.

Disposti su lunghi tavoli, vasi dalle texture misteriose, chiamati talea, non portano solo le tracce di una soffiatura sofisticata ma rivelano nella loro fattura un procedimento ancora più misterioso.
 
Il calco generatore composto con il materiale ligneo scelto, diventa così una misteriosa scultura da esibire come un vero e proprio reperto della presenza naturale dell’albero attraverso cui il soffio del vetraio ne solidifica l’imperfezione della corteccia.

A partire dalle piante e dai rami utilizzati per costruire le matrici, fino alla matrice-manufatto, che dopo l’utilizzo quasi fosse il prezioso materiale da distruggere, conserva intatta la bellezza del soffio e del fuoco, si arriva al risultato finale che svela uno dei più affascinanti e misteriosi processi di riproduzione del mondo vegetale.

A.U.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il design perfetto della natura Architetto.info