Il doppio anello in torsione di Audi | Architetto.info

Il doppio anello in torsione di Audi

wpid-9653_home.jpg
image_pdf

Un doppio anello di prova ‘in torsione’ è il cosiddetto ‘Audi Ring’ creato dallo studio di architettura di Monaco di Baviera Schmidhuer + partner per Audi durante il salone dell’auto di Francoforte 2011.

Attivo dal 15 settembre al 20 ottobre (estendendosi per quasi un mese oltre le date della fiera) e situato nella piazza dell’agorà del salone, l”Audi Ring’ si costituisce come un edificio interamente separato all’interno della fiera, il primo edificio temporaneo completamente free-standing dell’evento. Il volume ha una lunghezza totale di 100 metri, larghezza di 70 metri, e altezza pari a 12 metri

Al momento di ingresso, i visitatori incontrano la ‘grand hall’, showroom dei nuovi veicoli Audi, seguita dalla mostra interattiva sulla tecnologia e sui nuovi processi di design dell’azienda.

Una pista di prova di 400 metri si estende su entrambi i livelli degli interni, visibile dall’esterno attraverso tagli lungo i lati della struttura dall’alto, permettendo una corsa di massimo nove veicoli contemporaneamente. 

Tutti i visitatori possono sperimentare la vasta gamma di veicoli Audi da piloti, come passeggeri, o accanto a piloti professionisti. Audi infatti sostiene rispetto al progetto: ‘la pista di prova pervade l’edificio come una arteria pulsante, costituendosi nucleo del patrimonio architettonico attorno al quale tutto l’edificio prende forma; ogni entrata, apertura, e contorno sono orientati verso questa presentazione dinamico del veicolo. Il movimento, non solo dei veicoli, può essere sentito in ogni angolo dell’edificio. La coreografia raffinata della pista di prova definisce l’esperienza complessiva dello spazio e del marchio, formando insieme il climax e la fine dell’esperienza’.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il doppio anello in torsione di Audi Architetto.info