Il mito di Dracula rivive alla Triennale | Architetto.info

Il mito di Dracula rivive alla Triennale

wpid-113_draculabelalugosi.jpg
image_pdf

Cento anni fa moriva Bram Stoker, l’irlandese autore di quel “Dracula” antesignano di una lunga serie di emuli più o meno fascinosi. Mentre il mondo celebra il centenario di Stoker, la Triennale di Milano presenta “Dracula e il mito dei vampiri”, mostra-evento che celebra le leggende attorno al mito di Dracula e dei vampiri in un ricco percorso composto circa 100 opere, tra dipinti, incisioni, disegni, documenti, oggetti storici, costumi di scena e video. Una traccia che parte dalla dimensione storica per procedere alla trasfigurazione letteraria e alle trasposizioni cinematografiche per chiudersi infine sulle implicazioni sociologiche del mito di Dracula. Tra oggetti d’epoca e design contemporaneo, un viaggio unico nel mondo vampiresco dagli albori alle riletture contemporanee, compresa quella saga di “Twilight” che ha generato un’inspiegabile “vampiromania” negli adolescenti del terzo millennio.

 

Prodotta e organizzata da Alef (Cultural project management) insieme a La Triennale di Milano e in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna, la mostra apre i battenti il 23 novembre 2012 e resterà aperta fino al 24 marzo 2013. Tre le sezioni che compongono il percorso espositivo: “La realtà dentro il mito”, che propone una riflessione storica sulla figura del conte Vlad, figura vissuto nel XV secolo e associato al mito di Dracula; “Bram Stoker: Dracula” propone una riflessione sul vampirismo in ambito letterario con particolare attenzione all’opera di Stoker; con “Morire di luce: il cinema e i vampiri” infine il percorso entra nel vivo delle trasposizioni e delle interpretazioni che il cinema ha dato della figura vampiresca, dalle prime pellicole in bianco e nero degli inizi del Novecento fino alle saghe degli ultimi anni, con una particolare attenzione al “Bram Stoker’s Dracula” di Francis Ford Coppola. La mostra propone in conclusione anche due variazioni sul costume (con un focus sulla “donna vampiro”) e sul “Design del vampiro”, un racconto per immagini delle dimore e dei luoghi frequentati dal re della notte.

 

 

V.R.

 

 

 

 

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il mito di Dracula rivive alla Triennale Architetto.info