Il nuovo volto della stazione di King's Cross a Londra, firmato JMP | Architetto.info

Il nuovo volto della stazione di King’s Cross a Londra, firmato JMP

wpid-11136_kc.jpg
image_pdf

La storica stazione di King’s Cross a Londra è stata trasformata, acquisendo un’aria assolutamente contemporanea, grazie al progetto degli architetti britannici John Mc Aslan and Partners. Il prossimo 19 marzo essa rivelerà il suo nuovo aspetto del tutto innovativo, ottenuto dal team di architetti attraverso un triplice lavoro: il riuso, il restauro e la costruzione ex-novo. La parte probabilmente più spettacolare del progetto è l’atrio a volta semi-circolare, ma le fasi progettuali hanno coinvolto in realtà tutta la stazione ferroviaria, un lavoro iniziato nel 1998, che ha portato al completo restauro dei cinque edifici che comprendono la parte più alta sul lato ovest, che fa da sfondo alla nuova hall d’ingresso con pareti di vetro. 

L’atrio occidentale è la struttura ad arco più grande fra le stazioni europee e, in questo caso, rappresenta il cuore del progetto: una struttura in acciaio che s’intreccia e snoda dalle colonne per diffondersi verso il basso nello spazio circostante. La copertura dei binari e la serie di edifici attorno sono stati adattati e riutilizzati; la facciata della stazione, che era stata nel tempo oscurata, è stata restaurata e un nuovo e espressivo atrio occidentale, il Western Concourse, è stato disegnato come l’elemento centrale del progetto. Il progetto di JMP farà della nuova King’s Cross uno degli ingressi alla città più iconici dal punto di vista architettonico, in linea con il nuovo volto che la città sta assumendo in vista dei Giochi Olimpici di Londra 2012.

L’atrio misura in altezza 20 metri e il suo arco comprende l’intera ampiezza di 150 metri: è il nuovo ingresso alla stazione attraverso il lato sud della struttura. La superficie dell’atrio è di 7.500 metri quadri e l’aggraziata circolarità della nuova struttura in acciaio riecheggia la forma del vicino Great Norther Hotel, dal quale si può accedere a King’s Cross. La facciata originale, nei tradizionali mattoncini rossi, è stata restaurata e si trova accanto al Western Concourse.  

Le varie fasi del progetto hanno tenuto conto nel corso del tempo delle diverse e ampie trasformazioni di tutta l’area circostante alla stazione, cambiamenti infrastrutturali, sociali e commerciali che adesso rendono possibile una connessione più stretta tra King’s Cross con la sua rete del lato nord, con St Pancras e con l’intera rete metropolitana di Londra e, conseguentemente con tutto il tessuto urbano. Il progetto, che JMP è riuscito a portare a termine nei tempi previsti, ha realizzato un luogo chiave capace di catalizzare la progressiva rigenerazione del quartiere, che provvederà allo smistamento degli oltre 50 milioni di viaggiatori che passano ogni anno da questa stazione. 

C.C. 

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il nuovo volto della stazione di King’s Cross a Londra, firmato JMP Architetto.info