Il parco urbano che fa "il giro del mondo" | Architetto.info

Il parco urbano che fa “il giro del mondo”

wpid-12619_superkilen.jpg
image_pdf

È stato recentemente completato un grande progetto di allestimento urbano che permette, in un solo percorso, di “attraversare” circa 60 nazioni. Il “Superkilen” è stato realizzato nel quartiere Nørrebro, parte nord di Copenhagen, dallo studio di architetti danesi Big (Bjarke Ingels Group), che hanno lavorato insieme agli architetti paesaggisti Topotek1 e agli artisti del collettivo Superflex.

Lungo quasi un chilometro, lo spazio urbano trasformato si estende all’interno di una delle aree della Danimarca maggiormente caratterizzate da multietnicità e da mutamento sociale. La raccolta di elementi di arredo urbano è stata concepita come una gigantesca mostra pubblica di “buone pratiche” dai 60 Paesi rappresentati, corrispondenti alle provenienze dei “nuovi cittadini” del quartiere. Panchine, attrezzi ginnici, lampioni, piante, bidoni: un campionario di tutto ciò che un parco cittadino “dovrebbe avere”, e che in un qualche modo viene “offerto” da ognuna delle nazioni presenti. Dalle attrezzature per il fitness californiane alle sedie da bar brasiliane, dai ciliegi giapponesi ai cedri della Liberia, fino a un ring da boxe thailandese e ai tavoli da ping pong della Spagna: elementi di design urbano e di arredamento verde concorrono a produrre l’ideale urbano di un “giardino universale”, mentre scelte cromatiche caratterizzate da colori forti identificano i nuovi spazi creati all’interno del tessuto urbano (come, ad esempio, le piste ciclabili).

 

V.R.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il parco urbano che fa “il giro del mondo” Architetto.info