Il Politecnico di Milano al Salone del Mobile 2014 | Architetto.info

Il Politecnico di Milano al Salone del Mobile 2014

wpid-212_Foto.jpg
image_pdf

Si avvicina il Salone Internazionale del Mobile 2014 e il Politecnico di Milano coglie l’occasione per proporre alcune iniziative che valorizzino la creatività e la progettualità del Sistema Design-Politecnico di Milano, a cui partecipano la Scuola del design e il Dipartimento di design e Consorzio Poli.design. L’obiettivo è quello di mostrare i progetti degli studenti, veri protagonisti di queste importanti “vetrine”, nelle sue diverse componenti: prodotto, moda, comunicazione, interni, product service system design, design navale e nautico, design engineering.

Saranno tre gli eventi principali, nei quali i progetti del Politecnico saranno protagonisti. Il primo è la mostra  “Il Tagliacarte” , ospitata dall’8 al 13 aprile. La mostra esporrà i 27 migliori progetti di studenti realizzati per il concorso “Il Tagliacarte” prossimi al Salone Satellite, alla Fiera di Milano, nello stand B35 – padiglione 13-15. , a cura di Beppe Finessi eMarisa Galbiati. I progetti sono stati selezionati da Giulio Iacchetti, Alberto Meda e Alessandro Mendini. Il tema di progetto scelto è il tagliacarte, oggetto “semplice” che tutti conoscono e hanno usato più volte, strumento apparentemente “obsoleto” e d’altri tempi, in realtà ancora utile e presente nella nostra quotidianità. L’iniziativa riparte dalle esperienze che la storia della progettazione di questo oggetto “sempiterno” e su cui il mondo del design continua a interrogarsi ci ha consegnato.

Ergonomici e comunicativi come quelli di Marcello Nizzoli e Jean Prouvé, coraggiosi e armonici quelli di Enzo Mari e Tapio Wirkkala, puri ed eleganti come i tagliacarte proposti da Lella e Massimo Vignelli, Afra e Tobia Scarpa, Franco Bettonica e Ora Ïto e ancora quelli innovativi firmati da Konstantin Grcic, Folmer Christensen, Hanna Martin e Murken+Hansen, quelli sorridenti e lievi immaginati da Giulio Iacchetti, Yohei Oki, G.I.F.L., Khodi Feiz, Jean Sebastien Ides & Ivan Duval, e tanti altri ancora. Il concorso e la realizzazione di questo semplice oggetto d’uso, come cartina tornasole della propria formazione, ha messo alla prova e a confronto la creatività degli studenti. L’allestimento della mostra sarà curato dagli architetti Migliore+Servetto, con la grafica firmata da Mario Piazza.

Design X Designers è il secondo evento che si aprirà l’8 aprile per concludersi il 18 aprile prossimo, ospitato dal Campus Bovisa del Politecnico di Milano, in via Durando 10. Protagonisti della mostra i progetti didattici provenienti da tutto il Sistema Design-Politecnico di Milano: Scuola del Design, Dipartimento di Design e Consorzio Poli.Design. L’esposizione si sviluppa su 2000 metri quadrati e include tavole di progetto, modelli, prototipi e installazioni in scala naturale. La selezione dei lavori mette in risalto non solo le qualità progettuali ma anche l’eterogeneità e la multidisciplinarietà che caratterizzano il Sistema Design del Politecnico di Milano.

Emergono così i molteplici settori progettuali: dal prodotto industriale alla moda, dal design degli interni e dell’arredo alla comunicazione, senza escludere servizi, brand e strategia, trasportation e engineering. La mostra è coordinata dalla Presidenza della Scuola del design e dal Laboratorio allestimenti del Dipartimento di design. I progetti sono stati selezionati da una giuria composta da docenti dei diversi settori disciplinari.

L’Area ovale del Campus Bovisa accoglierà infine il terzo evento intitolato “A place at the table / Aggiungi un posto al tavolo!” . Più che un semplice evento, “A place at the table” sarà una performance, un’attività di costruzione collettiva che vedrà coinvolti docenti, tecnici e studenti della Scuola e del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano. La partecipazione sarà libera e aperta a tutti i visitatori, che diventeranno occasionalmente makers e designers di questo grande tavolo. Con semplici utensili, progressivamente dall’8 al 12 aprile, si costruirà materialmente un lunghissimo tavolo di circa 25 metri partendo da pannelli e materiali di diversa natura e formato, donati da diverse aziende che aderiscono all’iniziativa.

L’esperienza di costruzione collettiva sarà occasione di condivisione e integrazione sociale. Il “Tavolo”, icona che sintetizza il luogo di aggregazione e consumo del cibo per eccellenza, sarà un modo per dialogare sui temi della prossima Expo 2015: “Nutrire il pianeta; energia per la vita”. Per conoscere gli altri eventi che vedono coinvolto il Sistema Design-Politecnico di Milano, si può consultare il sito del Politecnico di Milano.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Politecnico di Milano al Salone del Mobile 2014 Architetto.info