Il resort "firmato" Richard Meier | Architetto.info

Il resort “firmato” Richard Meier

wpid-4387_aaa.jpg
image_pdf

Sono iniziati i lavori per la costruzione HH Resort Hotel & Spa, primo progetto dello studio Richard Meier & Partners in Corea del Sud. Situato a Gangneung, il nuovo complesso turistico sarà un ‘hotel boutique’ unico nel suo genere, composto da 150 camere, un ristorante e un centro benessere che rifletteranno la cultura locale, una sala banchetti, un anfiteatro, una sala per le mostre, una casa sulla spiaggia e veri altri servizi.

Immerso in una collina con fitta vegetazione composta sa antichi alberi di pino e di fronte al mare orientale della Corea, il nuovo HH Resort Hotel & Spa sarà definito da due edifici principali e diverse strutture di sostegno posizionate all’interno del sito. La sala banchetti è stato progettato come un edificio separato che galleggia su pilotis a livello della spiaggia e della passeggiata, collegato da un ponte alla ‘Plaza’, la piazza di arrivo all’hotel.

La strada che sale verso il complesso si snoda attraverso il ripido terreno e la pineta, con scorci e vedute sul canale Gyeongpo. L’impressione è quella di un delicato equilibrio tra architettura e paesaggio, con l’edificio principale che avrà una base di quattro piani con angoli e forme sottili che seguono le dolci curve della topografia, affiancato a una torre trapezoidale di 15 piani. Quasi tutte le camere avranno vista sul mare, mentre alcune si affacceranno sul lago di Gyeongpo, verso le lontane montagne Taebaek a ovest.

La geometria nitida della torre sarà contrastata dalle forme morbide della collina. Balconi galleggianti, piani articolati, facciate espressive e tettoie strutturate sono elementi caratteristici del design, intensificando le differenti forme e sagome dell’edificio dai vari punti di vista. Gli interni sono stati progettati per offrire comfort attraverso una morbida ed elegante gamma di colori e di materiali, scelti per migliorare l’esperienza di spazi aperti, ariosi e coinvolgenti.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il resort “firmato” Richard Meier Architetto.info