Il tetto a guscio | Architetto.info

Il tetto a guscio

wpid-4230_home.jpg
image_pdf

La struttura in questione, ondulata, grigliata e curva nelle tre dimensioni, realizzata in legno di rovere, dalle sfumature chiare ma vibranti per le luci calde che la valorizzano, è una struttura-nella-struttura, un guscio realizzato per la zona bar del Terminal 2 dell’aeroporto di Dublino, appena inaugurato.

Il progetto è dello studio irlandese dePaor Architects cui era stato chiesto di inserire una struttura che potesse diversificare e accogliere i passeggeri in contrasto con il freddo clima nord europeo.

Il guscio, simile a una conchiglia, ne trae ispirazione estetica ma anche strutturale: oltre a ricordare una conchiglia nelle forme, si accosta anche alla stratificazione con cui i reperti marini si creano nel corso dei millenni: esso è composto da strisce di compensato impiallacciato dello spessore di 84 millimetri ciascuna inserite una sull’altra. Crea un organico sistema di volte perforate per l’ingresso del bar-caffetteria, collocato al piano terra del nuovo terminal dell’aeroporto di Dublino.

Si erge su tre basi in acciaio inox poste sul pavimento in pietra calcarea e regge un lampadario sospeso in vetro di Murano sopra il bar anch’esso di pietra calcarea. Il guscio è scavato come una serie di volte in parallelo affiancate tra loro, inoltre parte delle volte di rovere impiallacciato sono pensate per realizzare un reservoir per il fumo. {GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il tetto a guscio Architetto.info