Cahute: versatilita' | Architetto.info

Cahute: versatilita’

wpid-9887_home.jpg
image_pdf

Durante la settimana del design di Parigi 2011 il designer francese Piergil Fourquié ha esposto la lampada “cahute”, una lampada da tavolo presso la galleria Gosserez.

La versatilità gioca un ruolo fondamentale sia nella funzione sia nell’estetica della forma. Nella parte inferiore della lampada vi sono dei magneti che si attaccano alle superfici metalliche, che siano esse sulla base, sulla parte superiore o in quella inferiore. E ogni posizione che questi magneti assumono cambia la modalità con cui la luce viene emanata dal bulbo, interagendo in modo differenziato sia con la struttura stessa sia con l’ambiente in cui essa si colloca.

La struttura leggera con cui è studiata la lampada la rende facilmente trasportabile, oltre a essere ancora più semplice nella manipolazione della luce. E’ dotata anche di una superficie di feltro trapuntata, la quale è rimovibile, permettendo ancora una volta una personalizzazione del tavolo e della lampada.

Infine i colori pensati per questo elemento sottile e di grande versatilità nell’ambientazione degli interni, sono i colori elementari e “pieni” del blu, del rosso e del nero. Senza sfumature o variazioni, in corrispondenza di un’estetica funzionale e “post-industriale”.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Cahute: versatilita’ Architetto.info