Costellazione di mattoni | Architetto.info

Costellazione di mattoni

wpid-2858_starbrick.jpg
image_pdf

La luce personalizzata, ovvero organizzabile dall’utente, è un argomento che affascina più i designer che il grande pubblico. Per questo, il mondo dell’industria e del progetto cercano da almeno quarant’anni delle soluzioni tecnicamente sempre più semplici e convincenti.

Ci ha provato di recente anche Olafur Eliasson. Il giovane designer di Copenhagen ha ritenuto che l’avvento dei LED permetta di superare l’idea della lampada-totem a favore di un’illuminotecnica applicata all’ambiente.

Starbrick è un esperimento sulla modulazione della luce e lo spazio. Si basa sulla creazione di un mattone geometrico complesso e, più precisamente, di moduli in policarbonato a forma di stella geometrica, aggregabili. L’elemento-unità, pur funzionando anche come oggetto autonomo, può essere assemblato per formare elementi architettonici multipli, come pareti, controsoffitti, colonne di tutte le forme, dimensioni e volumi: in teoria, si può costruire un’intera casa luminosa!

{GALLERY}Il principio di espandibilità e di flessibilità consente di acquistare un sistema di illuminazione adattabile all’ambiente circostante. A seconda del contesto, si può modificare e ricostruire il sistema, dal piccolo spazio alla sala per concerti. Il modulo può essere usato come unità costruttiva architettonica che fonde luce e volume.

Negli ultimi anni, Eliasson ha condotto numerosi esperimenti sulla luce in collaborazione con Zumtobel. In quest’ultimo lavoro ha deciso di testare le diverse qualità e colori della luce LED, inserita all’interno dei singoli moduli, e il risultato finale è l’attuale Starbrick. I LED di Starbrick sono disposti in modo da emettere una luce bianca e da creare contemporaneamente un nucleo luminoso, giallo e caleidoscopico, con la forma di un cubo-ottaedro. Quando gli Starbrick sono impilati, le superfici opache si riducono al punto in cui la luce bianca genera le sfere poliedriche tra i mattoni. Poiché i LED sono oscurabili, il modulo offre svariate impostazioni di illuminazione, per una luce funzionale o ambientale.

Copyright © - Riproduzione riservata
Costellazione di mattoni Architetto.info